In Irlanda del Nord, un San Valentino non come gli altri

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

In Irlanda del Nord, un San Valentino non come gli altri

(Blogmensgo, blog gay del 17 febbraio 2020) Il primo matrimonio gay in Irlanda del Nord è stato un matrimonio lesbico. L'11 febbario 2020, un'assistente sanitaria ventiseienne di Belfast, Robyn Peoples, ha sposato Sharni Edwards, responsabile di una pizzeria di 27 anni originaria di Brighton (Inghilterra). Le due giovani donne, in coppia da sei anni, hanno fatto della loro unione il primo matrimonio LGBT in Irlanda del Nord grazie ad una successione di coincidenze - e hanno approfittato del più bel giorno della loro vita per salutare la militanza politica ed associativa, in particolare quella nordirlandese del collettivo Love Equality.

Qui sotto, una breve dichiarazione alla BBC delle due giovani spose il giorno del loro matrimonio (in inglese, con sottotitoli in inglese, per questo motivo la metto per prima):

Il D-Day del matrimonio omosessuale in Irlanda del Nord

La legalizzazione del matrimonio tra persone dello stesso sesso è stata firmata il 19 dicembre 2019 per entrare in vigore a partire dal 13 gennaio 2020. Ma, siccome i bandi devono essere pubblicati ventotto giorno prima della data effettiva del matrimonio, questo non può avvenire che al ventinovesimo giorno. Per questo motivo Robyn e Sharni hanno potuto sposarsi l'11 febbraio in un hotel di lusso a Carrickfergus, una piccola città nella contea di Antrim, nel nord est dell'Irlanda del Nord.

Ma perché sono state la prima coppia omosessuale a contrarre matrimonioin Irlanda del Nord? Non per un caso del calendario. L'11 febbraio corrisponde alla data del loro primo incontro sei anni fa. Avrebbero voluto festeggiare la data del loro anniversario unendosi in PACS. Ma, al posto di un PACS (o unione civile secondo la terminologia locale), hanno optato per un matrimonio vero e proprio quando hanno capito che la data del PACS corrispondeva al primo giorno dell'apertura effettiva del matrimonio a tutte le coppie. Quindi, c'è stato un matrimonio invece di un PACS. Ed è stato il primo di questo tipo in Irlanda del Nord, solo per un caso del calendario.

Quando Sharni Edwardsha lasciato l'Inghilterra per andare a lavorare in Irlanda del Nord, era convinta che il matrimonio tra persone dello stesso sesso fosse legale come da lei. Solamente dopo due anni di vita insieme, quando le due giovani donne hanno deciso di fidanzarsi nel corso di un viaggio all'estero, Sharni ha compreso il ritardo anacronistico della provincia nordirlandese nei confronti del matrimonio e dei diritti LGBT. L'Irlanda del Nord non ha depenalizzato l'omosessualità che nel 1982, e si è dotata, dal 2005, di un PACs omosessuale senza possibilità di matrimonio. Le coppie eterosessuali, che potevano sposarsi da sempre, potevano anche unirsi in PACS in Irlanda del Nord dalla fine del 2019.

In ogni caso, Robyn Peoples e Sharni Edwards avranno trascorso in questo 14 febbraio, un meraviglioso San Valentino. Non in Irlanda del Nord o in Inghilterra, ma a Cipro - dove il matrimonio omosessuale rimane illegale.

Qui sotto, una lunga intervista a Robyn e Sharni poco prima del loro matrimonio…

Da notare cheuna cerimonia è stata organizzata a Londra, lo stesso 11 febbraio 2020, da Amnesty International e dal collettivo Love Equality. Si è trattato di un modo, da una parte, di celebrare l'entrata in vigore del matrimonio gay in Irlanda del Nord (con la partecipazione di Julian Smith, segretario di Stato britannico per l'Irlanda del Nord), dall'altra parte di onorare la memoria dell'autrice Lyra McKee, uccisa nell'aprile 2019 nel corso di una manifestazione a Londonderry. La sua compagna, Sara Canning, ha partecipato alla celebrazione-commemorazione, perché se non ci fosse stato questo omicidio, Lyra e Sara si sarebbero senza dubbio sposate il primo giorno in Irlanda del Nord.

Anche Robyn e Sharni si sono recate a Belfast, la settimana prima del loro matrimonio, per meditare davanti ad un murales in omaggio a Lyra McKee. Le due giovani spose hanno, inoltre, diverse volte ringraziato tutta la comunità militante nelle sedi LGBT, friendly e politiche.

Cosa rimane da fare

Perchè Robyn e Sharni non hanno celebrato un matrimonio religioso? Perché la legalizzazione del matrimonio gay in Irlanda del Nord non riguarda al momento che i matrimoni civili. Il governo britannico ha indetto fino al 23 febbraio 2020 delle consultazioni relative, tra le altre cose, ai matrimoni religiosi e alla conversione dei PACS in matrimoni. Queste consultazioni potrebbero sfociare, verso aprile 2020, in una serie di emendamenti la cui natura e la cui portata restano da definire.

I futuriemendamenti dovranno anche prevedere eventuali sanzioni o esenzioni in caso di discriminazione nei confronti dei matrimoni tra persone dello stesso sesso. I dipendenti pubblici saranno in grado di sottrarsi alle proprie responsabilità? Gli enti religiosi potranno impunemente rifiutarsi di sposare due uomini o due donne? I commercianti potranno rifiutare le proprie prestazione alle coppie LGBT invocando pretesti religiosi? Solo il tempo può dirlo.

E, per finire, ecco qui un reportage del canale ITV sul matrimonio di Sharni e Robyn,così come sul contesto politico e l'attivismo LGBT che hanno permesso questa giornata storica e questo bel matrimonio d'amore in Irlanda del Nord…

Un parametro politico sembra poter giocare un ruolo di peso nelle discussioni e nelle regolemantazioni a venire. In Irlanda del Nord, il paesaggio politico si divide da un lato tra i sostenitori di un mantenimento all'interno dell'unione britannica, come gli unionisti democratici (DUP a maggioranza protestante) e, dall'altro dai sostenitori dell'indipendenza nei confronti del Regno Unito (Sinn Féin, prevalentemente cattolico), con altre due parti (Alliance e Verdi) suscettibili di smuovere la bilancia.

In questi ultimi anni, il DUP ha sempre posto il proprio veto alla legalizzazione del matrimonio gay, mentre il Sinn Féin iniziava a fare di questa legalizzazione un argomento della propria campagna. Logico, nella misura in cui il Sinn Féin desidera un'integrazione dell'Irlanda del Nord in quella che un tempo veniva chiamata l'Irlanda del Sud, vale a dire la repubblica d'Irlanda… che ha legalizzato, con un referendum del 2015, il matrimonio gay con una larga maggioranza.

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg