Una banconota da 50 sterline con l’immagine di Alan Turing

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Una banconota da 50 sterline con l’immagine di Alan Turing

(Blogmensgo, blog gay del 31 luglio 2019) La Banca d'Inghilterra (BoE) emetterà, nel 2021, una nuova banconota da 50 sterline con l'immagine del matematico Alan Turing. La scelta è arrivata dopo una consultazione online organizzata dal sito web della BoE tra novembre e dicembre 2018 in cui veniva chiesto di proporre il nome di scienziati. Erano eleggibili solo persone decedute, scienziati britannici di ogni ramo, ad eccezione dell'economia (poiché Adam Smith figura ancora sul biglietto da 20 sterline).

È stato quindi il matematico Alan Turing ad ottenere la preferenza degli internauti e della Banca d'Inghilterra per figurare sul prossimo biglietto da 50 sterline, mentre l'attuale banconota con l'effigie di Matthew Boulton e James Watt uscirà di corso. Non meno di 989 nomi erano stati suggeriti prima della scelta di una lista ristretta di 12 persone. Turing ha vinto sulla matematica Ada Lovelace (anche lei precursore dell'informatica), la chimica Dorothy Hodgkin e la biologa Rosalind Franklin (che ha scoperto, così come Watson, Crick e Wilkins, la struttura a doppia elica del DNA) o l'astrofisico Stephen Hawking e gli altri sette scienziati preselezionati.

È spettato al governatore della Banca d'Inghilterra, Mark Carney, scegliere tra i 12 finalisti. Ed è stato lui a scegliere - insieme all'aiuto di un gruppo di scienziati - il nome di Alan Turing, prima di rivelare la scelta nel video qui sotto…

La nuova banconota da 50 sterline mostrerà un ritratto di Alan Turing, un codice binario menzionante la sua data di nascita (23 giugno 1912), la tabella di una delle sue formule matematiche e la seguente frase, che aveva pronunciato l'11 giugno 1949 in un'intervista del Times:

This is only a foretaste of what is to come, and only the shadow of what is going to be.
Questo è solo l'assaggio di ciò che verrà e solo l'ombra di ciò che sarà.
Alain Turing (1912-1954)

Le banconote britanniche con l'immagine di Alan Turing (50 £) compariranno entro la fine del 2021. Il geniale matematico sarà in compagnia nei portafogli con Winston Churchill (5 £), Jane Austen (10 £) e William Turner (20 £, al posto di Adam Smith).

Alan Turing ha fatto la storia della Seconda Guerra Mondiale scoprendo la chiave per decriptare i codici per i messaggi segreti che usavano i nazisti. Questa scoperta, realizzata da un matematico di appena 30 anni, ha senza dubbio permesso di accelerare la vittoria degli Alleati contro l'esercito tedesco. Ai giorni nostri, Turing è considerato come un pioniere dell'informatica e dell'intelligenza artificiale, anche se il «test de Turing» – far indovinare ad un essere umano se sta conversando con un altro essere umano o con un robot – è oggi considerato come obsoleto.

Nonostante la sua immensa popolarità nell'ambiente scientifico, Alan Turing fu condannato nel 1952 per una relazione omosessuale con Arnold Murray. La condanna di Turing per gross indecency (espressione inglese che non ha mai avuto una reale definizione giuridica, ha un senso molto più forte di un semplice «oltraggio al pudore») è stata accompagnata da un obbligo di trattamento ormonale a base di estrogeni, misura coercitiva che nessuno spirito libero, e soprattutto quello di Alan Turing, avrebbe saputo accettare.

Alan Turing si è apparentemente suicidato il 7 giugno 1954 e il suo corpo è stato ritrovato il giorno successivo. Come Biancaneve rivisitato da Walt Disney, avrebbe addentato una mela avvelenata (al cianuro). Ma contrariamente alla giovane della favola, nessun principe affascinante gli ha ridato la vita grazie ad un bacio. Se il primo logo ufficiale della Apple (una mela multicolore morsa) fa pensare all'omosessualità e al suicidio di Alan Turing, si tratta di una semplice coincidenza e non di un omaggio (in)volontario - questa almeno è la dichiarazione ufficiale della Apple e del creatore del logo con la mela rainbow.

Altro elemento in linea con le tematiche di questo blog, Alan Turing ha dato il nome ad un processo retorico, il famoso «vincolo di Turing» immaginato dalla scrittrice francese Anne F. Garréta nel romanzo Sphinx, e che consiste nel produrre un testo senza che i marcatori grammaticali o linguistici permettano di determinare il sesso di un personaggio o del narratore.

Per rimanere nell'ambito letterario, notiamo he un'opera intitolata La machine de Turing (di cui abbiamo parlato anche qui), scritto e interpretato da Benoit Solès, ha conosciuto un immenso successo nei teatri francesi dopo la sua nascita nel 2018 e ha collezionato non meno di quattro Molières nel 2019. Coloro che preferiscono il cinema al teatro avranno senza dubbio visto Benedict Cumberbatch interpretare Turing in The Imitation Game, un film di Morten Tyldum uscito nel 2014.

Il 10 settembre 2009, il Primo ministro britannico Gordon Brown ha presentato delle scuse personali per il trattamento ignobile inflitto ad Alan Turing dal proprio Paese. Un emendamento legislativo mirante a concedere l'amnistia ai gay condannati per le relazioni omosessuali è entrato in vigore, il 31 gennaio 2017, con il nome di «legge Turing» e con il sostegno del governo. Ma la maggior parte delle vittime di queste ingiuste condanne, come Alan Turing, erano morte e sepolte da molto tempo.

Per le sue scoperte, il suo lavoro, la sua omosessualità e la sua amnistia, «l'eredità [di Turing] ha ancora oggi ripercussioni sulla scienza e sulla società», ha sottolineato Mark Carney in un discorso di presentazione.

Commento. Meglio tardi che mai… anche se la scelta di Turing potrebbe essere inutile. Il valore della banconota, 50 sterline, è tale che ben pochi britannici avranno l'occasione di vederla e toccarla veramente. Resta da sapere se la prospettiva di una Brexit accelerata manterrà l'urgenza di rimpiazzare i biglietti da 50 £ ancora in circolazione. A meno che Boris Johnson – o il suo successore – non scelga di stampare più biglietti, il che equivarrebbe a svalutare ancora una volta il nome di Alan Turing.

Per terminare con una nota più ottimista, bisogna riconoscere - sotto riserva di vedere anche il retro della banconota - che il design della futura banconota con l'immagine di Alan Turing è veramente bello. Molto più bello delle vecchie banconote di sterline inglesi o di franchi francesi, molto più bello anche degli euro con la loro dubbia estetica. E molto più significativo, che non guasta.

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg