Jeanne Magazine ha 5 anni e già due campagne di crowdfunding riuscite

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Jeanne Magazine ha 5 anni e già due campagne di crowdfunding riuscite

(Blogmensgo, blog gay del 12 febbraio 2019) Il mensile lesbico online Jeanne Magazine ha già raccolto 6.005 euro 6.115 euro sulla piattaforma di finanziamento partecipativo (crowdfunding) KissKissBankBank, ossia già 5 euro oltre l'obbiettivo iniziale. Tale appello, lanciato il 30 gennaio 2019, mira a sostenere lo sviluppo e i nuovi progetti del magazine creato e diretta da Stéphanie Delon. Uno di questi progetti consiste nel lanciare, a partire da giugno 2019, un numero speciale semestrale cartaceo. In altre parole, un percorso inverso a quello del magazine gay Têtu, passato dalla versione cartacea a quella prevalentemente digitale.

Seconda campagna di finanziamento riuscita. E le cifre sono già obsolete al momento della pubblicazione (screenshot)

Nel dicembre 2013, Jeanne Magazine aveva già ottenuto - sulla stessa piattaforma - un finanziamento partecipativo di 4.515 euro, corrispondente al 113% dell'obbiettivo preposto. Cosa che gli ha permesso, in seguito, di pubblicare 60 numeri in cinque anni, con la frequenza di uno al mese, «senza il sostegno di un editore e senza inserzionisti», segnalano Stéphanie Delon ed il suo team nella presentazione della nuova campagna di crowdfunding.

Il risultato della seconda campagna non è ancora definitivo, anche se possiamo già dire che ha superato i 6.000 euro richiesti, con ancora un mese e mezzo di tempo a partire dal 4 febbraio 2019.

I soldi raccolti andranno, quindi, ad «offrire un complemento a quello che sarà sempre possibile scoprire ogni mese online», ma questa volta con un modello specifico per la versione cartacea. L'argomentazione del crowdfunding precisa, senza fornire esempi specifici, che la versione speciale cartacea si «concentrerà su delle tematiche in particolare».

Una parte dei fondi permetterà, inoltre, di migliorare l'app e di apportare nuove funzioni. Precisiamo che Jeanne Magazine è disponibile su tablet e smartphone (iOS e Android), su Mac e su PC, grazie ad un'applicazione. Tra le novità, l'app permette da gennaio 2019 - quindi senza aspettare la campagna di crowdfunding - di stampare tutto o parte del magazine digitale.

Solamente 5 anni? Solamente 6.000 €? Sarebbe più corretto scrivere «già 5 anni e già 6.000 €» - e senza esitazioni.

Jeanne Magazine è una delle rarissime avventure editoriali lesbiche online che hanno trovato il proprio pubblico, lo hanno fidelizzato, hanno mantenuto le scadenze di pubblicazione e, forse, le aumenteranno. Monetizzare? Ci asterremo dall'usare tale verbo, sapendo chela rivista propone tariffe che vanno da 2,69 euro per un numero a 27 euro per il rinnovo dell'abbonamento annuale e 40 euro per due anni, senza contare le promozioni. Con tali prezzi, è quasi un regalo - cosa che esclude ogni intenzione di mercantilismo.

L'exploit di Jeanne Magazine non si deve solamente alle sue modalità di vendita, ma alla sua longevità, nel momento in cui le iniziative redazionali francesi a tematica lesbica sono quasi tutte scomparse. Têtu ha rinunciato alla propria iniziativa lesbica Têtue. Il mondo lesbico, molto visibile sul forum di Yagg, non è sopravvissuto alla sua liquidazione giudiziaria. E su MensGo.com, anche l'iniziativa LadiesGo.com è scomparsa poco tempo dopo il lancio - nel 2014.

Bisogna dire che cinque anni, anche per un magazine LGBT scafato come Jeanne Magazine, è un'impresa. Ne approfittiamo, in modo molto fraterno, per congratularci con Stéphanie Delon e il suo team, augurare un buon anniversario alla loro rivista, felicitarci per la riuscita della loro nuova campagna di finanziamento… e darci appuntamento tra cinque anni, in occasione di un terzo articolo qui* quando Jeanne Magazine festeggerà i suoi 10 anni.
* (avevamo già parlato di Jeanne Magazine qui nel 2014)

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg