L’Austria inaugura il 2019 con un matrimonio omosessuale, finalmente legale

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

L’Austria inaugura il 2019 con un matrimonio omosessuale, finalmente legale

(Blogmensgo, blog gay dell'8 gennaio 2019) Nicole Kopaunik e Daniela Paier entreranno nei libri di storia come la prima seconda coppia dello stesso sesso ad essersi sposata in Austria, dopo il PACS omosessuale è legale dal 2010, ma non ha suscitato molto entusiasmo. Le donne che si fanno ormai chiamare Nicole e Daniela Kopaunik hanno unito i loro destini il 1° gennaio 2019, giusto cinque minuti dopo l'inizio del nuovo anno. Perché dal 1° gennaio 2019, il matrimonio e il PACS sono aperti a tutte le coppie, qualunque sia il sesso dei coniugi. Un'altra coppia lesbica si era già sposata il 12 ottobre 2018. Infatti, le cinque coppie che avevano chiesto alla Corte costituzionale la legalizzazione del matrimonio tra persone dello stesso sesso in Austria, hanno ottenuto, in via di deroga, il diritto di sposarsi eliminando i tempi legali della pubblicazione dei bandi.

Nicole e Daniela Kopaunik pronunciano il Sì davanti all'ufficiale di stato civile Klaus Gottwald.

Nicole e Daniela, 37 anni entrambe, hanno pronunciato il proprio Sì a Velden am Wörther See, nel sud dell'Austria. Erano fidanzate da quattro anni. Il loro matrimonio è stato celebrato a titolo ufficiale e non in modo puramente simbolico, perché una sentenza della Corte costituzionale pronunciata a dicembre 2017 ha aperto il matrimonio alle coppie dello stesso sesso a partire dal 1° gennaio 2019.

Il sindaco di Velden, Ferdinand Vouk, si è impegnato personalmente nell'organizzazione della cerimonia; anche il casinò della città, da qui le numerose foto ufficiali della coppia davanti a questo luogo di perdizione gioco. Velden è una località della Carinzia, ma le giovani spose risiedono ad Altenberg an der Rax, nella vicina landa della Stiria, Perché Velden invece di Altenberg? Perché la regione del lago di  Wörthersee è una meta tradizionalmente friendly, come attesta la presenza del Pink Lake festival da un decennio.

L'ufficiale di stato civile che ha celebrato il matrimonio, Klaus Gottwald, riconosce da parte sua che bisogna adattare la terminologia ufficiale all'unione delle coppie gay e lesbiche.

Il divieto del matrimonio gay era stato giudicato incostituzionale in Austria, perché il PACS omosessuale locale non offriva quasi nessuno dei diritti e dei vantaggi di cui godono le coppie eterosessuali sposate. Per questo motivo Nicole e Daniela si erano rifiutate di unirsi in PACS. In compenso, la prima coppia lesbica ad essersi sposata nel Paese (le due spose preferiscono mantenere l'anonimato) era unita in PACS prima di sposarsi - forse perché hanno un figlio e l'omogenitorialità, in Austria, è accettata a tal punto che le due donne godono di uguali diritti in materia di genitorialità.

Nicole e Daniela davanti al casinò di Welden, unite nella vita - e nel gioco.

Daniela Paier dice di sentirsi finalmente in una famiglia, poiché il matrimonio è il simbolo familiare per eccellenza. Nicole Kopaunik ha dichiarato che le coppie gay e lesbiche possono, ormai scegliere tra PACS e matrimonio.
(Anche le coppie eterosessuali, poiché la stessa decisione della Corte costituzionale le autorizza ad unirsi in PACS, come le coppie omosessuali dal 2010.)

I partiti al potere (ÖVP e FPÖ) hanno affermato che rispetteranno la decisione della Corte costituzionale - quindi della costituzione austriaca - nonostante la loro opposizione al matrimonio gay.

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg