Emeric fa coming out con una canzone

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Emeric fa coming out con una canzone

(Blogmensgo, blog gay del 7 novembre 2018) Emeric è un autore-compositore-interprete internazionalmente sconosciuto. Abbastanza logico per un artista autoprodotto che, a 40 anni, potrebbe quasi essere il padre di almeno la metà dei ragazzetti di cui tutti i giorni sentiamo le voci non sempre soavi e i successi costantemente per radio. Logico anche, quando si approfitta del suo ultimo singolo per fare coming out. Emeric non avrebbe potuto attirare meno la mia attenzione - in altre parole, per niente - poiché non sono sicuramente un fan del pop elettronico e poiché il suo messaggio era misteriosamente scomparso dalla mia cartella per quasi tre settimane. Non prometto a Emeric né ricchezza, né celebrità e neanche il successo, ma solo una vicinanza a Barbra Streisand e un pochino di riflettori. Che la luce sia…

Bisogna dire che Emeric non ha scelto la via della semplicità intitolando la sua canzone «Mes Langes avilis». Un titolo che in francese è un gioco di parole (le mie fasce / mischiati / ma l'angelo) ma che si rivela assolutamente intraducibile per i non francofoni. Risultato? Ci faremo un'opinione guardando il video sur YouTube o qui sotto…

Nel momento in cui scrivo, il video ha ottenuto 71 voti positivi e 8 voti negativi su YouTube. E adesso sono 72 i voti positivi - con il mio. Non proprio il mio genere musicale, ma un voto di incoraggiamento non fa mai male ad un artista. E, a te che leggi, invito a fare lo stesso.

Le parole e la musica sono firmate da lui (Emeric De Aranjo) e gli arrangiamenti sono di Nicolas Chuquet. I titoli di coda suggeriscono che Emeric abbia ricevuto l'aiuto di parte della sua famiglia e dei suoi amici.

Ma la parte essenziale è subito prima dei titoli di coda. Il video si chiude con un bacio tra due uomini. L'inizio del video mostrava una coppia «eterosessuale» lontana nello stesso letto. Poi l'uomo inizia a sognare ed esce dal letto con l'ombra dell'armadio che si riflette sulle lenzuola, simulacro dell'eteronormatività. È solamente alla fine del video che si vede Emeric, di fronte alla videocamera, baciare un ragazzo con passione, non prima di aver fantasticato su diversi esseri.

Non c' bisogno di comprendere il francese per apprezzare il gesto. Ed il video ha lo stesso valore del testo. Tranne che per Emeric, è un'opera dove il testo è consustanziale all'immagine, poiché è con questa canzone che l'artista rivela la propria omosessualità mandando in frantumi il soffitto di vetro che ha già intrappolato metà della sua esistenza.

Possiamo sostenere questa «iniziativa» votando per lui. o, spingendosi ancora più avanti, scegliendo di ascoltare o di scaricare «Mes Langes avilis» su nove piattaforme musicali. Emeric è presente su tutti social network o musicali che contano, a giudicare da una veloce ricerca su Google del suo nome (Emeric De Aranjo).

Si può anche guardarlo e ascoltarlo, tra gli altri, su Dailymotion. Tre anni fa ha postato «Et j’ai si mal…», titolo che amo molto (un po' zuccheroso, quindi più vicino ai miei gusti rispetto al pop elettronico) nonostante un playback mal sincronizzato e, ehm, delle immagini di frenesia eterosessuale.

Terminiamo questa breve presentazione con un link… di amicizia. Quello del sito comune tra Emeric e Jeanne-Lise, sua partner di scena per una quindicina d'anni:
www.jeannelise-emeric.com

Non posso chiudere questo momento musicale senza evocare il mio idolo di sempre, Barbra Streisand, il cui ultimo album è uscito all'inizio di novembre 2018. Un album a connotazione militante, poiché il titolo (Walls) si riferisce al muro che Donald Trump vuole erigere sulla frontiera tra gli Stati Uniti e il Messico. Stessa cosa nella canzone «Don’t Lie to Me», dove l'artista si indirizza direttamente a quest'uomo per cui le eruzioni prendono il posto dei discorsi.

Si noterà, in quest'album, il titolo «Love’s Never Wrong» con un messaggio più apertamente LGBT-friendly, soprattutto nelle parole dell'ultimo verso:

Oh love, love’s always right
Love always knows the way
When some are just too blind to see the light
You know what’s true
Be true to you, be proud, be strong
’Cause love’s never wrong

La canzone non è, al momento, disponibile che in versione audio Ma la voce di Barbra Streisand non ha ancora subito il passare del tempo (impressione confermata ascoltando l'intero album) in modo da non rovinare il nostro piacere…

Già 596 like – tra cui il mio – per la diva su YouTube. Non possiamo che augurare a Emeric di avere altrettanti fans che Barbra.

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg