La Corte suprema del Cile convalida il cambio di genere senza intervento chirurgico

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

La Corte suprema del Cile convalida il cambio di genere senza intervento chirurgico

(Blogmensgo, blog gay del 2018) Quattro dei cinque giudici che siedono alla 4a camera della Corte suprema cilena hanno stabilito che ad una persona che domanda cambio di nome e di genere non deve essere imposta la chirurgia di riassegnazione di genere o un trattamento ormonale. Tale decisione giudiziaria, resa pubblica il 30 maggio 2018, si poggia trattati internazionali che il Cile ha ratificato. La decisione spingerà, sicuramente, i parlamentari cileni a votare definitivamente una legge a favore delle persone trans, il cui testo presentato al Congresso nel giugno 2017 e rimaneggiato nel gennaio 2018 non ha ancora superato l'ostacolo della terza e definitiva lettura.

La Corte suprema si è pronunciata sulla richiesta di una persona trans – la cui identità non è stata divulgata – che si è visata rifiutare un cambio amministrativo di nome e di genere senza un precedente intervento chirurgico. Non sappiamo se si tratti di un uomo o di una donna transgender. Tale persona aveva visto respingere la propria domanda dalla Corte d'appello di Santiago.

Una legge necessaria, che il Congresso tarda a votare.

La 4a camera della più alta giurisdizione cilena ne ha approfittato per ricordare che il Cile ha ratificato dei testi internazionali che vietano la discriminazione basata sull'identità di genere. La decisione giudiziaria non riguarda solo la questione su cui i cinque giudici si sono espressi, ma l'insieme dei casi simili in Cile.

Lo Stato deve facilitare il cambio di nome e di sesso [amministrativo], senza subordinarlo ad un intervento chirurgico o a un trattamento ormonale.
(Corte suprema del Cile, 30 maggio 2018)

Dal giugno 2017, il Congresso esamina una legge sull'identità di genere che autorizza le persone trans e intersex a modificare il proprio nome e la propria identità di genere ufficiali con una semplice dichiarazione all'ufficio di stato civile, sotto riserva, di informare il proprio partner. Quindi senza una decisione del tribunale, né obbligo di trattamento ormonale o intervento chirurgico.

Le differenti versioni del testo variano al rialzo o al ribasso. La Chiesa cattolica conduce una battaglia per il ritiro di tale testo legislativo. Deputati e senatori si dichiarano disposti a votare il testo a condizione che non sia applicabile ad adolescenti e minorenni, anche con l'autorizzazione dei genitori.

Il Congresso sta studiando, inoltre, un altro testo di legge che autorizzerebbe le coppie dello stesso sesso ad adottare. Il Cile ha istituito un PACS omosessuale nell'aprile 2015, ma il matrimonio tra persone dello stesso rimane illegale. Entrato in carica l'11 marzo 2018, il presidente conservatore Sebastián Piñera si è sempre dichiarato ostile alla legalizzazione del matrimonio gay.

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg