Johnny Hallyday e l’omosessualità: Pourquoi pas moi? [Perché non io?]

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Johnny Hallyday e l’omosessualità: Pourquoi pas moi? [Perché non io?]

(Blogmensgo, blog gay del 7 dicembre 2017) Johnny Hallyday non si accontentava di cantare, era anche attore. In particolare ha interpretato un anziano torero in Pourquoi pas moi?, film scritto e diretto da Stéphane Giusti, nel quale recitava anche Julie Gayet, divenuta nel frattempo la compagna di un ex capo si Stato. Poco dopo l'annuncio della morte di Johnny, Julie Gayet ha scelto di scrivere un tweet evocando questo ricordo durante le riprese.

Tweet di Julie Gayet. Avec Johnny Hallyday (in cravatta), ricorda i bei momenti.

Il tweet di Julie Gayet mi ha fatto venire voglia di vedere il film che mi ero perso quando è uscito, nel 1999, mentre la Francia e la sua classe parlamentare si arrovellavano sui PACS.

Il tono è semplice. Quattro giovani – un gay e tre lesbiche – invitano in uno stesso luogo i rispettivi genitori per annunciare loro che sono gay e lesbiche. Un'amica eterosessuale invita anche i propri genitori per far loro credere di essere lesbica, ma il quadro si complica e si scopre, tra le altre cose, che sua madre non è stata sempre con suo padre…

Qui sotto, il trailer di Pourquoi pas moi?

Inutile dire di più su questa storia di coming out collettivo. La narrazione è sul filo della commedia. Senza dimenticare argomenti decisamente omofobi, ma attraverso lo sguardo di un uomo.

Un film gentile, talvolta delirante e spesso divertente. Dove si può costatare che l'autore - regista sa lavorare sulla fotografia (con alcuni buoni risultati nelle riprese e nel montaggio) e che ha un vero talento per i dialoghi. In molti punti le ristare sono garantite.

Il cast è dominato da Jean-Claude Dauphin, perfetto e gelido nel ruolo di un padre visceralmente omofobo. Anche una bionda Julie Gayet ed una scherzosa Marie-France Pisier sono fantastiche. Senza dimenticare la prestazione di Bruno Putzulu col suo fascino devastante, disarmante e naturale.

E Johnny Hallyday? Interpreta José, padre di Éva ed ex torero. José non è omofobo, semplicemente non comprende che sua figlia possa essere lesbica – ma alla fine si rivela meno ottuso degli altri.
Come sovente con Johnny, la sua interpretazione poco espressiva non è né buona né malvagia. E' comunque più credibile come cantante che come attore…

Qui sotto, un estratto di Pourquoi pas moi? nel quale si vede – brevemente – Johnny Hallyday inveire…

Quanto al film di Stéphane Giusti, è una commedia molto divertente. Niente a che vedere con le solite solfe sull'omosessualità. Possiamo giusto lamentarci del fatto che l'autore abbia caricato un po' troppo la storia con colpi di scena psicologici al limite dell'inverosimile.

Pourquoi pas moi? Ecco un film che permetterà di sorridere dando l'addio a Johnny Hallyday.

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg