Beirut Pride, primo Gay Pride del mondo arabo

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Beirut Pride, primo Gay Pride del mondo arabo

(Blogmensgo, blog gay del 26 maggio 2017) Dopo una settimana di animazione a Beirut e nel resto del Paese, la comunità LGBT del Libano ha vissuto, il 21 maggio 2017, il Beirut Pride. L’evento non ha avuto la forma né di una parata classica, né di un raduno a Beirut. E' stato comunque il primo Gay Pride a tenersi in un Paese del mondo arabo senza essere stato imbavagliato dalle forze dell'ordine E dell'omofobia).

4 000 uomini e donne hanno vissuto la settimana arcobaleno in Libano. ©beirutpride.org

Beirut e il Libano hanno vissuto, dal 14 al 21 m aggio 2017, la libertà LGBT. Non la libertà giudiziaria, poiché l'articolo 534 del codice penale libanese persiste a criminalizzare l'omosessualità reprimendo le «relazioni sessuali contro natura». I «colpevoli» rischiano fino ad un anno di prigione ed una multa di 600 euro. Una legge della quale le forze di sicurezza e diverse obbedienze religiose (in particolare islamiche) non esitano a servirsi per intimidire o reprimere.

La data della settimana LGBT libanese non è dovuta al caso, nonostante l'assenza di un tema o di uno slogan generico. Questa settimana si svolge, in effetti, intorno al 17 maggio, vale a dire la Giornata mondiale contro l'omofobia e la transfobia. Secondo il Telegraph, la programmazione ha attirato più di 4.000 persone nell'intera settimana.

Il logo del Beirut Pride. ©beirutpride.org

Purtroppo, almeno due incontri sono stai cancellati a seguito di pressioni islamiste, tra cui un colloquio sulle diversità sessuali, con le autorità che hanno incitato l'hotel in cui doveva tenersi a rinunciare. C'è da dire che in Libano, rimane ancora molto «lavoro» da fare per lottare contro le quattro piaghe dell'omofobia, della transfobia, dell'ignoranza e della stupidità.

In tale contesto, il #BeirutPride ed i suoi partecipanti hanno optato per una formula molto discreta. Sfilare per le strade di Beirut equivaleva a regalare un pretesto per farsi malmenare. Gli organizzatori hanno quindi preferito un pranzo (un sit-in festoso) in un ristorante di Batroun, località balneare nel nord del Paese.

Mentre molti eventi LGBT della settimana si sono svolti in luoghi pubblici di Beirut, l'ultimo incontro a Batroun è stato ufficialmente un incontro a carattere privato. I commensali hanno poi assistito ad un drag show, anche questo a carattere privato.

Bar e ristoranti di Beirut adornati con i colori arcobaleno. ©beirutpride.org

La sera precedente, a Mar Mkhayel, quartiere alla moda di Beirut, una quindicina di bar e ristoranti hanno esposto la bandiera arcobaleno. Anche questa, una grande novità per il Libano.

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg