Grindr recluta il poeta gay Max Wallis come autore

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Grindr recluta il poeta gay Max Wallis come autore

(Blogmensgo, blog gay del 7 marzo 2017) L’applicazione Grindr vuole sedurre ancora di più i suoi utenti gay e bisessuali lanciando un incontro mensile di poesia online, animato dal poeta gay Max Wallis a partire da marzo 2017. Il giovane aveva già fatto più o meno la stessa cosa per la rivista Harper’s Bazaar, per cui era il poeta stabile itinerante. Di fatto, Max Wallis è meno conosciuto per la sua poesia LGBT che per i suoi video e – soprattutto – come modello.

Alto (1,85 m) e minuto, ma anche creativo e letterario, Max Wallis ha un look da bel ragazzo romantico. Niente di più appropriato per questo giovane che cita come fonti di ispirazione un certo George Gordon (alias Lord Byron) e la poetessa bisessuale Carol Ann Duffy, o ancora Emily Dickinson e Sharon Olds.

Qui sotto, nel maggio 2012, Max Wallis esprime la propria concezione della poesia e del suo modo di renderla in pubblico. Le domande sono sottotitolate, peccato che il brusio di fondo non sia più discreto.

Max Wallis, quindi, una volta al mese scriverà un poema e lo metterà online per il social web Grindr. Non è stato scelto a caso, poiché il suo nome era già noto nel mondo della poesia, dei video e della moda, ma anche del giornalismo e della letteratura. I suoi temi letterari prediletti, come si evince dal suo libro Modern Love (il cui titolo si ispira ad un poema di George Meredith), hanno a che vedere con l'amore e il desiderio sotto tutte le forme, in particolare fisico e sensuale.

Moderno, ma non del tutto platonico. ©max-wallis.com

Max Wallis sarà l'autore, l'interprete ed il produttore dei suoi video-poemi, ma tali video verranno girati da Ashley Joiner, regista del lungometraggio e documentario Pride?, di cui il festival del cinema LGBT londinese BFI Flare organizza la prima mondiale (il 26 marzo 2017 alle ore 13.00, ma non state a cercare i biglietti, perché è già tutto sold out).

I video di Wallis e Joiner saranno diffusi sia sull'App di Grindr che sulla nuova piattaforma, chiamata Into, che sarà lanciata dal social gay.

Commento. Non conosco la qualità letteraria dei due libri già pubblicati da Max Wallis, autore sconosciuto nel catalogo della biblioteca digitale Overdrive. Una cosa è certa, il giovane sa come valorizzarsi, che si tratti con le immagini o con gli scritti.

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg