Il governo ceco convalida un progetto di legge sull’adozione omogenitoriale

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Il governo ceco convalida un progetto di legge sull’adozione omogenitoriale

(Blogmensgo, blog gay del 26 ottobre 2016) Nella Repubblica Ceca, il Consiglio dei ministri del 24 ottobre 2016 ha approvato un progetto di legge che permette ai gay e alle lesbiche uniti in PACS di adottare il figlio del coniuge. Solamente due partiti della coalizione al governo hanno approvato il testo, che dovrà successivamente essere presentato al Parlamento, dove il terzo partito al potere promette di votare contro. Una proposta di legge simile aveva suscitato un acceso dibattito alla Camera dei deputati, nel luglio 2016.

Jiří Dienstbier. il ministro ceco per i Diritti della persona considera gay e lesbiche come persone. 🙂 ©dienstbier.cz

Jiří Dienstbier. il ministro ceco per i Diritti della persona considera gay e lesbiche come persone. 🙂 ©dienstbier.cz

Il progetto di legge mira a rinforzare i diritti dei bambini allevati da una coppia gay o lesbica unita col PACS. La Repubblica Ceca ha istituito nel 2006 il PACS omosessuale (chiamato convivenza registrata) che non autorizza la stepchild adoption e non ne riconosce la validità nemmeno in caso di legale adozione all'estero. Un tribunale di Prostějov, tuttavia, ha giudicato nel novembre 2015, in nome dell'interesse superiore del bambino, che un'adozione omogenitoriale effettuata all'estero possa essere considerata come legale nella Repubblica Ceca (nostro articolo).

Questo stesso progetto di legge intende donare diritti a cui il coniuge unito in PACS non può ancora accedere, anche se si occupa quotidianamente del bambino. Ad esempio, non ha quasi nessun diritto in rapporto al bambino, in particolare in materia di salute (comunicazione e accesso alla cartella clinica) o in caso di decesso del genitore biologico. L'attuale PACS ceco non prevede neanche gli alimenti in caso di separazione della coppia.

Il nuovo testo si limita a modificare la legge sul PACS omosessuale e non rende generale il diritto all'adozione omogenitoriale. In altre parole, sarà possibile solamente in una coppia omosessuale unita in PACS dove uno dei due coniugi ha un legame biologico con il bambino. Le coppie unite in PACS non potranno, quindi, contrariamente alle coppie eterosessuali sposate, adottare dei bambini senza legame biologico con uno dei due coniugi.

Il progetto di legge è stato presentato al Consiglio dei ministri da Jiří Dienstbier, ministro dei Diritti della persona affiliato ai socialdemocratici (ČSSD) e da Robert Pelikán, ministro per la Giustizia dei Liberali (ANO). L’ANO e il ČSSD occupano rispettivamente sei e otto seggi al governo. I Cristiano-democratici (KDU-ČSL) dispongono di altri tre seggi, ma si oppongono al testo e contano tra loro il vice primo ministro Pavel Bělobrádek. Quest'ultimo, che pretende di difendere la famiglia tradizionale, afferma che l'attuale legge sul PACS sia largamente sufficiente.

Il ČSSD non ha la maggioranza alla Camera dei deputati, anche se costituisce la principale formazione politica. In compenso, il ČSSD ha una larga maggioranza al senato ceco. Il ČSSD non si sente tenuto a votare a favore di questo progetto di legge che non ha avvallato neanche in Consiglio dei ministri, e questo malgrado la sua partecipazione al governo.

La popolazione ceca, secondo un sondaggio CVVM del giugno 2016, è largamente favorevole (61%) alla stepchild adoption, ma una significativa minoranza (30%) si oppone. Quanto ai partiti politici, non ne fanno una questione di mobilitazione.

La vice-ministra per i Diritti della persona, Martina Štěpánková, stima che circa un migliaio di bambini siano allevati da famiglie omosessuali.

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg