Una vera parata di star al Manchester Pride 2016 !

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Una vera parata di star al Manchester Pride 2016 !

(Blogmensgo, blog gay dell'8 settembre 2016) Come ogni anno, il Manchester Pride del 27 agosto 2016 è sembrata più una sfilata di star che una parata tradizionale. Almeno nove vedette di Coronation Street hanno preso parte alla parata e la nona vedette, altro non era che il Rovers Return, pub reso celebre dalla popolarissima serie tv e ricostruito a Manchester per l'occasione. Soprannominata Corrie, questa soap-opera britannica è apprezzata in tutto il mondo, tranne nei Paesi francofoni, dove è quasi sconosciuta.

Il Manchester Pride 2016 in piena soap-opera, con una parte del cast di Coronation Street. ©Coronation Street.

Il Manchester Pride 2016 in piena soap-opera, con una parte del cast di Coronation Street. ©Coronation Street.

Il carro colorato di Corrie e del suo pub trasportava l'attore gay Daniel Brocklebank, i suoi colleghi maschili Anthony Cotton, Mikey North e le attrici Rhea Bailey, Faye Brookes, Sair Khan, Kym Marsh e Katie McGlynn, di cui tutti conoscono i volti e i fisici mozzafiato.

La partecipazione di attori e attrici di Corrie è ormai un'abitudine per il Manchester Pride, ma un'abitudine che il pubblico attende sempre.

Attrici e attori indossavano abiti e travestimenti ingegnosi, dai colori sfavillanti, caldi e generosi. Logico, poiché l'edizione 2016 era dedicata alle fiabe a ad altri racconti leggendari, attraverso il tema generico di Once Upon a Time (C'era una volta). Una delizia per gli occhi.

Jeremy Kyle è stato l'altra grande star della parata. Presentatore televisivo e conduttore radio, in Gran Bretagna è famoso quanto i protagonisti di Corrie, ma è altrettanto sconosciuto nel resto d'Europa.

Un selfie a immagine di Corrie: pieno di vita, sorrisi, colori e gaiezza. ©Coronation Street.

Un selfie a immagine di Corrie: pieno di vita, sorrisi, colori e gaiezza. ©Coronation Street.

Così come per la Fierté Montréal Pride 2016 (nostro articolo), da notare la presenza di un eletto alla testa del corteo del Manchester Pride 2016. In questo caso il sindaco della città, Carl Austin Behan, che, tra l'altro, è dichiaratamente gay.

Meno noto e comunque decisamente apprezzato è stato l'intervento della polizia locale (Greater Manchester Police). Nessuna chiamata, nessuna caccia all'uomo, non una detonazione, ma un vero show all'americana all'inglese, con due poliziotti che si baciavano languidamente, con riferimento ai Kissing Coppers, poliziotti gay immortalati dall'artista di strada Banksy attraverso un focoso bacio.

La parata del 27 agosto è stata il culmine di un festoso weekend di quattro giorni. Ed è stata anche l'occasione per partecipanti e persone del pubblico, noti o sconosciuti, popolari o anonimi, di rendere omaggio alle vittime della strage di Orlando.

Da notare che il Manchester Pride, nato con il nome di Manchester Gay Pride, festeggia quest'anno la trentesima edizione.

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg