Conferenza sull’AIDS a Durban dal 18 al 22 luglio 2016

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Conferenza sull’AIDS a Durban dal 18 al 22 luglio 2016

(Blogmensgo, blog gay del 22 luglio 2016) Dal 18 al 22 luglio 2016 si è svolta a Durban, nel Sud Africa, la 21a conferenza internazionale sull'AIDS. Organizzata dall'International Aids Society, l’evento ha avuto luogo in un contesto meno ottimista rispetto allo scorso anno.

Non meno di 500 sessioni e comunicazioni sono state presentate nel programma dell'edizione 2016. Ma i 18 000 ricercatori, politici, sieropositivi e partecipanti presenti hanno constatato un rimbalzo della pandemia, o almeno una decelerazione più lenta del previsto.

Benvenuti, ma in un contesto più teso rispetto al 2015. ©Aids2016.org/Abhi Indrarajan.

Benvenuti, ma in un contesto più teso rispetto al 2015. ©Aids2016.org/Abhi Indrarajan.

Un rapporto dell'Onusida avverte che, non solamente il numero di nuove infezioni da HIV/AIDS non è sceso su scala mondiale negli ultimi cinque anni, ma anche che il numero di nuove infezioni è aumentato del 57% nell'Europa dell'Est e nell'Asia centrale tra il 2010 e il 2015.

L’altra grande minaccia di cui avverte l’Onusida, è che il Paesi donatori hanno fortemente diminuito il loro contributo globale al finanziamento alla lotta contro HIV/AIDS.
Il totale dei finanziamenti è passato da 8,6 miliardi di dollari nel 2014 a 7,5 miliardi nel 2015, ossia una diminuzione superiore al 10%. La constatazione è tanto più inquietante poiché tale diminuzione riguarda tredici dei quattordici principali Paesi donatori.

Infine, le recenti misure emanate dalla Russia rischiano di provocare un picco di nuove infezioni. Tali misure mirano ufficialmente sia a considerare alcune ONG finanziate dall'aiuto internazionale come degli «agenti stranieri», quindi a vietare o limitare la loro azione, sia a lottare contro ogni supposta forma di «promozione dell'omosessualità», e nell'area di tale «crimine» rientrano anche gli sforzi di informazione e di profilassi relative a HIV/AIDS.

Come per le precedenti conferenze, l'associazione britannica Aidsmap ha offerto un servizio redazionale completo, multilingue e gratuito. In particolare è stato sufficiente iscriversi per ricevere un bollettino quotidiano in una lingua a scelta tra francese, inglese, italiano, spagnolo, portoghese o russo). Un sito web, una app, un blog, un flusso RSS e diverse innovazioni tecniche completano il servizio offerto da Aidsmap.

La canicola mi costringe a chiuder in fretta l'articolo – immaginando che il caldo di Durban sia molto più sopportabile che qui.

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg