Due aneddoti

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Due aneddoti

(Blogmensgo, blog gay del 22 giugno 2016) In assenza di informazioni interessanti sulla Fête de la musique (la sola informazione è che non pioveranno solamente decibel), il mio articolo di oggi prende la forma di un articoletto. O, più esattamente, due articoletti uno più insignificante dell'altro.

Un hacker pro-gay tra i jihadisti

WauchulaGhost, un hacker del movimento Anonymous, ha inondato di messaggi pro-gay circa 250 account Twitter appartenenti a simpatizzanti di Daech.

Account Twitter jihadista dai colori rainbow (21 giugno 2016, screenshot).

Account Twitter jihadista dai colori rainbow (21 giugno 2016, screenshot).

L'hacker ha diffuso porno gay da maggio 2016, ma adesso non più. Dopo la strage omofoba di Orlando, solamente link, immagini e messaggi senza contenuti porno, ma sempre pro-LGBT. Il suo obiettivo, adesso, è quello di piratare account jihadisti senza scioccare i «veri» musulmani.

Cosa si trova adesso sugli account Twitter piratati? Quasi sempre slogan LGBT in inglese su sfondo arcobaleno, ad esempio falsi annunci di coming out. Talvolta anche immagini di gay – a torso nudo – che si fanno le coccole senza mostrare altre cose essenziali che la tenerezza reciproca.

L'hacker gayevangelista non ha esitato a firmare le proprie opere rinominando gli account piratati, chiamandoli a volte «Jacked by a Ghost», a volte «Jacked by Ebony».

E come WauchulaGhost ha diffuso immediatamente la notizia, con tutti i suoi messaggi che registrano centinaia di like e retweet, come potete constatare dallo screenshot qui sopra. Che meraviglia, per degli account di jihadisti e fondamentalisti islamici.

Primi amori omosessuali

Ho pescato questo aneddoto ne Petit lexique intranquille de la télévision, di Philippe Lefait (edizioni Stock, 2011). Ecco cosa si trova, all'inizio della lettera H come Hélène et les garçons – serie TV che faceva impazzire i preadolescenti agli inizi degli anni '90.

Lei mi guarda, maliziosa: «Papà, è la prima volta che sono omosessuale!
– … !
– Ma sì, è la prima volta che mi piace una ragazza!»
Lei ha dodici anni e parla di Hélène, la protagonista della sitcom. Sorride con uno sguardo che dice: «Non so mentire!»

Delizioso, no?

Lefait l'ha fatto! ©Stock.

Lefait l'ha fatto! ©Stock.

Per coloro che non lo sanno, Philippe Lefait continua a presentare la sua trasmissione culturale e letteraria «Des mots de minuit», ma unicamente su internet. Ecco, ad esempio, un link sulla sua intervista al giovane scrittore gay francese Édouard Louis (a fianco della scrittrice Marie Neuser).

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg