La Colombia legalizza il matrimonio gay

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

La Colombia legalizza il matrimonio gay

(Blogmensgo, blog gay del 10 maggio 2016) La Corte costituzionale della Colombia ha convalidato in ultima analisi, il 28 aprile 2016, un memorandum che afferma che il matrimonio tra persone dello stesso sesso non è contrario alla Costituzione. La votazione è passata con la maggioranza di sei giudici su nove.

L'alta corte considera che la definizione del matrimonio deve essere assolutamente identica per tutte le coppie, comprese quelle dello stesso sesso, nei confronti della legge e della Costituzione colombiane. In altre parole, ogni persona è libera di fondare una famiglia rimanendo sé stessa.

La Corte costituzionale, presidiata dal giudice María Victoria Calle Correa, ha quindi convalidato il memorandum che era stato sottoposto dal giudice Alberto Rojas Ríos, come già vi avevamo preannunciato qualche settimana fa (nel nostro articolo).

María Victoria Calle Correa. La presidentessa della Corte costituzionale è contenta – e ne ha tutti i motivi. 🙂 ©corteconstitucional.gov.co.

María Victoria Calle Correa. La presidentessa della Corte costituzionale è contenta – e ne ha tutti i motivi. 🙂 ©corteconstitucional.gov.co.

La decisione della Corte costituzionale, non suscettibile d'appello, diventerà esecutiva nell'arco di un mese, vale a dire dal 29 maggio 2016.

Da quel momento, le coppie omosessuali già unite in PACS potranno trasformare automaticamente il PACS in matrimonio vero e proprio. Vale a dire 70 coppie dello stesso sesso, secondo i calcoli del giudice Rojas. Per le coppie non ancora unite in PACS, bisognerà aspettare i tempi legali della pubblicazione dei bandi.

Le personalità investite di un'autorità pubblica (giudici, notai, funzionari addetti ai matrimoni, ecc.) dovranno sposare le coppie gay e lesbiche esattamente come fanno con le coppie eterosessuali. In compenso, queste stesse persone dispongono di un grande margine discrezionale per accettare o rifiutare i matrimoni omosessuali.

La Corte costituzionale aveva già convalidato, nel 2015, un diritto all'adozione omogenitoriale che non si limitava all'adozione del figli del coniuge. Tale diritto era in effetti applicabile anche se il bambino adottato non aveva alcun legame biologico con la coppia adottiva.

La Colombia diventa, così, il quarto Paese sudamericano a legalizzare il matrimonio tra persone dello stesso sesso, dopo Argentina, Brasile e Uruguay. Lo stesso governo colombiano avevafatto una campagna a favore del matrimonio gay e lesbico.

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg