La prima Barbie lesbica ha come modello Abby Wambach

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

La prima Barbie lesbica ha come modello Abby Wambach

(Blogmensgo, blog gay del 19 febbraio 2016) L’ex-calciatrice americana Abby Wambach ha donato il suo nome ed il suo aspetto ad un nuovo modello di Barbie. Per la casa produttrice, si tratta di aprire alla diversità abbattendo stereotipi e pregiudizi – naturalmente facendo soldi.

E' la prima volta che una bambola Barbie prende i tratti di una persona apertamente lesbica. Abby Wambach è, inoltre, una delle più forti calciatrici di tutti i tempi.

Abby Wambach è contenta, una Barbie porterà il suo nome.

Abby Wambach è contenta, una Barbie porterà il suo nome.

La Mattel aveva già immesso sul mercato delle Barbie calciatrici, ma – per quanto ne so – mai un modello con le sembianze di una giocatrice reale. Adesso è fatta. Coincidenza, Abby Wambach adorava giocare con le Barbie quando non aveva ancora l'età per giocare a calcio.

Ma Abby non è una calciatrice come le altre, la bambola «Barbie Wambach» non somiglia a nessuna altra bambola. Somiglia alla vera Abby Wambach: alta, bionda, con i capelli corti e quasi rasati sopra le orecchie e vestita con la maglia bianca del suo numero 20. Quindi niente in comune con le calciatrici Barbie dai lunghi capelli biondi e con la t-shirt rosa che la Mattel aveva venduto fino a questo momento.

Barbie Wambach è quasi perfetta. Le manca solo la coppa. :)

Barbie Wambach è quasi perfetta. Le manca solo la coppa. 🙂

Diventando Barbie Wambach, la giocatrice ha anche reso omaggio alla bambola della sua infanzia. Ha, inoltre, contribuito a lottare contro stereotipi e pregiudizi, tanto macisti quanto lesbofobi. Segnaliamo anche che Abby Wambach milita – insieme all'immensa Martina Navratilova – nell'associazione Athlete Ally, che lotta contro l'omofobia e la transfobia nello sport.

I fan del calcio femminile conoscono tutti il nome di Abby Wambach. L’attaccante americana rimane un'icona fuori e dentro il proprio Paese, anche dopo essersi ritirata, il 16 dicembre 2015. E più ancora, forse, dopo aver sposato la propria compagna.

Anche quelli che non ne capiscono niente di calcio ricorderanno che nel 2015, durante la Coppa del mondo di calcio femminile, una trentenne con la maglia numero 20 aveva festeggiato la vittoria correndo a baciare una donna sugli spalti. La trentenne era Abby Wambach che baciava Sarah Huffman, sua moglie dal 5 ottobre 2013.

Abby Wambach non ha mai conosciuto lo sconforto del nascondersi, per il semplice fatto di non aver mai fatto mistero della propria omosessualità.

Campionessa del mondo in carica e due volte campionessa olimpica di calcio femminile, Abby Wambach è considerata una delle migliori giocatrici di calcio di tutti i tempi. Secondo Wikipedia, Abby Wambach detiene il record mondiale di goal segnati in incontri internazionali. Nessuna donna ha mai fatto altrettanto. E neanche nessun uomo.

Per tornare alla Barbie Wambach, non è stata annunciata nessuna data ufficiale di commercializzazione per il momento e il sito web della Mattel non menziona ancora il suo nuovo giocattolo.

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg