Appello al coming out dei calciatori di Serie A

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Appello al coming out dei calciatori di Serie A

(Blogmensgo, blog gay del 27 gennaio 2016) Alessandro Cecchi Paone, presidente della squadra del San Vito Positano, invita i gay che fanno parte della Serie A come calciatori, allenatori o dirigenti a fare coming out.

Alessandro Cecchi Paone. L'ex-giornalista vorrebbe non essere l'unico gay dichiarato del calcio italiano.

Alessandro Cecchi Paone. L'ex-giornalista vorrebbe non essere l'unico gay dichiarato del calcio italiano.

Alessandro Cecchi Paone, 54 anni, ha lui stesso fatto coming out qualche anno fa. Senza nessun problema per la piccola squadra di Positano (che ha salvato dal fallimento) o fuori dal club che gioca in serie inferiori.

Dopo il coming out, ha spesso invitato i professionisti del calcio gay ad uscire allo scoperto. Come ha dichiarato anche, il 21 gennaio 2016, in un'intervista a La Gazzetta dello Sport, appellandosi perché il coming out nel calcio italiano non si limiti ai soli giocatori o ai campionati di livello secondario.

« Sarebbe ora che anche in Serie A ci fosse un allenatore, un calciatore o un dirigente che palesasse la propria omosessualità e diventasse un esempio da seguire. »
Alessandro Cecchi Paone, presidente del Positano

Il presidente del Positano si è espresso anche quando Maurizio Sarri, allenatore del vicino Napoli, è recentemente finito su tutte le cronache per aver insultato Roberto Mancini, suo collega all'Inter, chiamandolo «frocio».

Sarri, 57 anni, ha provvisoriamente ricevuto due partite di sospensione. rischia una sospensione di almeno quattro mesi più una multa da quindicimila a trentamila euro per comportamento discriminatorio e insulti di carattere sessuale.

A sua difesa, Maurizio Sarri dice di aver pronunciato tali insulti nella foga del momento, senza riflettere o premeditazione.

Roberto Mancini, che precisa di non essere gay, ha precisato che non si sarebbe sentito offeso, ma che sarebbe fiero di essere omosessuale in un tale contesto.

Solamente poche personalità del calcio italiano, come Claudio Marchisio nel 2012, ha dichiarato di trovare anormale che l'omosessualità sia accettata dappertutto tranne che nel calcio.

Da parte sua, Alessandro Cecchi Paone chiede che la squadra del Napoli organizzi una partita amichevole contro il Positano. I ricavati della partita andrebbero alla lotta contro l'omofobia nel calcio. Così facendo, un tale incontro permetterebbe di far capire gli effetti devastanti dell'omofobia in generale e sul campo di gioco in particolare.

Maurizio Sarri e Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, si sarebbero detti d'accordo all'idea della partita amichevole.

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg