Resistere

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Resistere

(Blogmensgo, blog gay del 14 novembre 2015) L'hanno fatto. In nome di un preteso ideale il cui idealismo è privo di idee. Nella notte tra il 13 e il 14 novembre 2015, dei terroristi hanno trasformato centinaia di parigini in bersagli.

Dopo gli attentati del 7 gennaio 2015 contro Charlie Hebdo ed un negozio kosher, degli illuminati hanno voluto trasformare la Ville lumière in candela attraverso i loro cervelli poco illuminati.

Vista sull'est parigino, all'alba. ©Philca/MensGo (foto d'archivio).

Vista sull'est parigino, all'alba. ©Philca/MensGo (foto d'archivio).

Difficile raccontare l'orrore e lo stordimento, altri lo faranno meglio di me. Ho guardato la tv senza interruzione fino alle 8.00 del mattino. Facendo zapping tra un canale e l'altro, tra conteggi macabri in cui morti si aggiungevano ai morti e l'incomprensione si aggiungeva all'incomprensione. Ho dormito appena un paio d'ore.

E questa mattina quest'oggi, alzandomi, mi ritrovo a canticchiare una canzone del gruppo francese Téléphone. «Le jour s’est levé [il giorno è spuntato]» , melanconica melodia le cui parole – soprattutto alla fine – assumono u significato particolare in questo giorno buio.

Il giorno è spuntato, anche, sulle decine e decine di messaggi, articoli, telefonate, comunicati, informazioni. Due cari amici erano ad un concerto – ho verificato, non al Bataclan.

Il blog gay di MensGo, anche nelle ore più buie, ha messo in moto il suo leggendario humor (nero) per trovare due campagne di comunicazione vittime di una funesta coincidenza.

Airbnb, società di locazione immobiliare, aveva appena inaugurato, nella metropolitana di Parigi, una campagna di affissioni vantando i propri ospiti reclutati a Parigi.

E questa mattina, abbiamo ricevuto un pimpante messaggio – senza dubbio dovuto ad un invio automatico pre-programmato – che esalta il fascino di Arosa Gay Skiweek 2016, di cui era previsto parlare il giorno seguente sul blog. Spiacenti, ne parleremo più avanti. Nessun link per il momento. Sarebbe indecente.

Tutti i nostri pensieri vanno alle vittime e ai loro familiari.

Non dimentichiamo che chi ha rivendicato gli attentati – non ne citeremo il nome per non offrirgli alcuna visibilità supplementare – pratica la sistematica decapitazione dei gay, per il solo fatto di essere gay.

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg