Matrimonio gay: il Parlamento del Nuovo Galles del Sud milita per un voto federale

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Matrimonio gay: il Parlamento del Nuovo Galles del Sud milita per un voto federale

(Blogmensgo, blog gay del 30 giugno 2015) La camera bassa del Parlamento del Nuovo Galles del Sud ha votato all'unanimità, il 24 giugno 2015, a favore di una mozione che incita il governo federale ad accettare una votazione sul matrimonio tra persone dello stesso sesso. Il Parlamento federale dovrà pronunciarsi su una proposta di legge sul matrimonio gay, ma la coalizione al potere esige che i propri deputati votino contro il testo.

Alex Greenwich. Il deputato gay di Sydney ha saputo essere persuasivo. ©AlexGreenwich.com.

Alex Greenwich. Il deputato gay di Sydney ha saputo essere persuasivo. ©AlexGreenwich.com.

La mozione è stata presentata nel Nuovo Galles del Sud da Alex Greenwich, deputato indipendente di Sydney e omosessuale dichiarato. Invita anche il Primo ministro australiano Tony Abbott ed il suo Partito Liberale a non ostacolare più una votazione parlamentare sull'argomento.

Conservatore e cattolico, Abbott rifiuta da anni ogni referendum o voto parlamentare sull'apertura del matrimonio alle coppie dello stesso sesso. Anche il Primo ministro federale si sforza di imporre la sua visione in materia ai deputati del proprio partito.

La coalizione al potere in Australia rifiuta ufficialmente ogni avanzamento friendly, anche se il numero di Stati e di deputati favorevoli a tale voto non smette di aumentare. Compresi alcuni eletti della coalizione al potere, come Mike Baird, Primo ministro del Nuovo Galles del Sud.

Inoltre, ricorda Alex Greenwich, i tre quarti della popolazione australiana sono favorevoli alla legalizzazione del matrimonio gay secondo i sondaggi dell'Istituto Crosby Textor: 72% a livello nazionale nel luglio 2014 e 75% nel Nuovo Galles del Sud.

Almeno quattro deputati del Nuovo Galles del Sud – tra cui Alex Greenwich – sono apertamente omosessuali.

L’Assemblea legislativa del Territorio della capitale federale e il Senato federale hanno fatto sapere che sosterranno mozioni simili facendo appello alla libertà di voto per i deputati della coalizione al potere.

Il 1° giugno 2015, Bill Shorten, capo del Partito dei Lavoratori (opposizione), aveva deposto sul banco della camera bassa del Parlamento federale una proposta di legge che mira a legalizzare il matrimonio tra persone dello stesso sesso. E' proprio contro questo testo che Tony Abbott vuole imporre il proprio parere ai deputati della coalizione al potere.

Ma già molte voci suggeriscono che la legalizzazione del matrimonio omosessuale dovrebbe essere oggetto di una nuova proposta di legge nel Parlamento federale. Che sarebbe a questo punto sponsorizzata da deputati di ogni partito, vale a dire sia della coalizione al potere che dell'opposizione. Tra le personalità favorevoli a tale idea, spicca il nome di Christine Forster – la sorella, lesbica, del Primo ministro Tony Abbott.

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg