L’Argentina offre la riattribuzione di sesso alle persone trans

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

L’Argentina offre la riattribuzione di sesso alle persone trans

(Blogmensgo, blog gay del 5 giugno 2015) Le persone transessuali, transgender o travestite possono adesso beneficiare gratuitamente della chirurgia di riassegnazione sessuale o di trattamenti ormonali specifici. Il decreto 903/2015, entrato in vigore il 29 maggio 2015, completa così l'articolo 11 della legge del maggio 2012 sull'identità di genere.

Qui sotto, il testo integrale del decreto pubblicato sul Bollettino ufficiale.

La novità consiste nella presa in carico totale delle cure da parte del regime obbligatorio (come era già), ma anche e soprattutto da parte di ospedali pubblici, cliniche private e convenzionate, che approfittavano di una scappatoia legale per defilarsi.

Le cure concernono tanto il passaggio di identità da uomo a donna (MtF) o da donna a uomo (FtM) che i mezzi medici e chirurgici per arrivarci. Le operazioni prese in carico includono in particolare la rimozione dei seni (mastectomia), della vagina (isterectomia) e del pene (penectomia), e la ricostruzione di tutti gli elementi costitutivi della nuova identità (falloplastica, vaginoplastica, ecc…).

Come stabilito dalla legge votata tre anni fa (cfr. l'articolo di BlogMensGo.fr) ogni persona maggiorenne può cambiare sesso in modo da far corrispondere la propria identità fisica e amministrativa con il proprio sé.

E contrariamente a quello che viene praticato in altri Paesi, l'Argentina non impone né la sterilizzazione, né un parere medico preventivo, né una procedura giudiziaria, né un percorso psichiatrico.

La Federazione argentina LGBT (FALGBT) e l'Associazione delle persone travestite, transessuali e transgender d'Argentina (Attta) si sono congratulate per l'entrata in vigore del decreto. Grazie a questo testo, le persone trans sono ormai considerate come «cittadini a pieno titolo» e l'Argentina compie «un nuovo passo verso la reale uguaglianza» di tutti i cittadini.

L’Argentina è il secondo Paese latinoamericano – dopo l’Uruguay – ad aver legalizzato la libera scelta del «sesso amministrativo» da parte delle amministrazioni stesse. Ma l?Argentina è il primo Paese latinoamericano a finanziare completamente la riattribuzione di sesso.

Da notare anche che l'Argentina è stato il primo Paese dell'America latina a legalizzare il matrimonio omosessuale (cfr. l'articolo di BlogMensGo.fr del 18 luglio 2010).

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg