Due mostre a Montreal per abbattere gli stereotipi

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Due mostre a Montreal per abbattere gli stereotipi

(Blogmensgo, blog gay del 14 maggio 2015) In preparazione alla Giornata mondiale di lotta all'omofobia e alla transfobia, un'iniziativa chiamata Les alliés s’exposent presenta a Montreal, dal 12 maggio al 7 giugno 2015, due esposizioni iconografiche dove delle coppie sono state create appositamente.

Clicca per ingrandire. ©Fondation Émergence

Clicca per ingrandire. ©Fondation Émergence

Sébastien Harrisson si interroga sull'eterosessualità nella pittura

Al Museo di Belle Arti di Montreal, il drammaturgo Sébastien Harrisson esporrà una quindicina di coppie il cui sguardo pone l'interrogativo sulla loro presunta eterosessualità.

L’esposizione «Tomber dans l’œil / Love at first sight» consiste nell'utilizzare elementi esistenti (in questo caso dei personaggi nei quadri) e costruirvi sopra una storia alla quale nessuno avrebbe pensato. La scenografia concepita da Harrisson dona quindi agli sguardi una nuova immagine, quella del desiderio, per il semplice fatto di mostrare quello che potrebbe vedere un personaggio.

Robert Mapplethorpe al Museo di Belle Arti di Montreal

Da notare che la programmazione del museo brilla per il carattere friendly. Gli amanti delle arti grafiche potranno anche scoprire circa 250 opere del fotografo gay americano Robert Mapplethorpe raccolte in occasione di una mostra programmata per l'autunno 2016.

Jean Paul Gaultier, ancora e sempre

Inoltre, il museo di Montreal ha esposto la mostra Jean Paul Gaultier al Grand Palais di Parigi (dal 1o aprile al 9 agosto 2015) poi alla Kunsthalle der Hypo-Kulturstiftung di Monaco (dal 9 settembre 2015 al 14 febbraio 2016).
Mostra che è già stata allestita in otto metropoli del mondo dalla sua creazione nel 2011 a Montreal. Qui sotto, uno sguardo sulla scenografia e l'ambientazione in occasione del primo vernissage a Montreal.

Olivier Ciappa trasforma degli eterosessuali in gay e lesbiche

L’altra mostra sa un po' di déjà-vu. Intitolata Les couples imaginaires, questa mostra è la versione canadese di una serie di fotografie ideate e create dall'artista francese Olivier Ciappa. La sua esposizione francese era stata vittima di atti vandalici, nel 2013, in piena polemica sul matrimonio gay. La mostra a Montreal sarà ospitata dal Centro Desjardins.

Fittizi o reali, celebri o sconosciuti

Il contesto canadese sembra più spassionato, ma non meno delicato La mostra consiste nel fotografare una dozzina di coppie canadesi dello stesso sesso, in cui quasi nessuna corrisponde ad una coppia reale e in cui solamente qualche partecipante è omosessuale. Olivier Ciappa ha anche puntato l'obiettivo su diverse coppie reali ben conosciute nell'ambiente LGBT locale, ad esempio degli attivisti della fondazione Émergence.

E', ad esempio, il caso di Dany Turcotte (cfr. l'articolo di BlogMensGo.fr del 9 aprile 2009), fotografato in compagnia dell'attore e produttore eterosessuale Guy A. Lepage.

Tra le altre personalità note fuori dal Quebec, figurano il poeta Jean-Paul Daoust e lo scrittore Kim Thúy, il cantante e attore Dan Bigras e la cantante e attrice Mitsou.

Problemi di coppia

In Francia, Olivier Ciappa aveva dovuto superare mille ostacoli per riunire un casting di primo piano. Molti si erano inventati ogni sorta di pretesto più o meno credibile e rispettoso per non essere presenti. Potete farvene un'idea, qui sotto, grazie all'intervista a Olivier Ciappa realizzata dal canale svizzero La Première.

In Quebec, nessuno sportivo famoso ha voluto lasciarsi fotografare tra le braccia di una persona dello stesso sesso. Come dire che l'apertura mentale nella Belle Province è ancora molto relativa.

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg