Giorgio Armani invita i gay a non giocare troppo con i muscoli

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Giorgio Armani invita i gay a non giocare troppo con i muscoli

(Blogmensgo, blog gay del 23 aprile 2015) Lo stilista di lusso italiano Giorgio Armani, 80 anni, non ama gli omosessuali che abusano della propria cultura fisica. L'ha fatto sapere in un'intervista (contenuto a pagamento) pubblicata il 19 aprile dal Sunday Times. Non senza scivolare in qualche sporco trucchetto.

Modello (gay?) che indossa una giacca di Armani in pelle d'agnello (1 620 €). ©Armani.com.

Modello (gay?) che indossa una giacca di Armani in pelle d'agnello (1 620 €). ©Armani.com.

La sua idea di maschile? «Non amo i ragazzi troppo muscolosi. No alla troppa cultura del fisico! Mi piace che siano sani, solidi, che si prendano cura del proprio corpo, ma che non utilizzino troppo i propri muscoli.»

Armani, gay presunto, detesta i gay che assomigliano troppo a dei culturisti. «Un uomo omosessuale è [prima di tutto] un uomo al 100%. Non ha bisogno di vestirsi come un omosessuale.» E spiega che «quando l'omosessualità si esibisce fino all'estremo – come a dire “Ah, sapete, io sono omosessuale” –, tutto ciò non ha niente a che vedere con me.»

In altre parole, Giorgio Armani non ama gli omosessuali culturisti.

Non ama neanche le donne culturiste. «Preferisco guardare una donna naturale. Una donna dovrebbe avere il coraggio di invecchiare senza cercare disperatamente di sembrare più giovane della propria età.» D'altra parte, Armani considera la chirurgia estetica come «un'idiozia».

Ma le frecciate più perfide, Armani le riserva ad alcuni dei suoi colleghi. Cita Gianni Versace descrivendolo un «vestitore di zoccole». E la sua compatriota Miuccia Bianchi Prada, afferma Armani, è una concepitrice di «moda per snob».

Commento. Che siano gay o eterosessuali, molti uomini immaginano che la virilità sia sinonimo di muscolatura. Ma se i modelli gay non si prendessero tanta cura del proprio corpo, sarebbero certamente meno numerosi a contendersi i ruoli negli spot pubblicitari!

Armani. Basta cambiare una lettera per ottenere Armand. Più precisamente, Jean-Pierre Armand. Un ex-culturista amatoriale e attore porno professionale (ma eterosessuale).
Approfitto di quello che Armani, lo stilista, ha detto della chirurgia estetica per citare quello che Armand, star dell'hard, ha detto sullo stesso argomento:

«Con le “rifatte” dalla chirurgia estetica, abbiamo visto arrivare sul set delle ragazze con le labbra rifatte. Talvolta avevo la curiosa sensazione di baciare un pneumatico. Sentivo come dei cuscinetti a sfera all'interno…»
(Jean-Pierre Armand, in Cocktail explosif)

Nello stesso libro – per altro poco interessante – Armand racconta un altro aneddoto divertente:

«Stan mi ha portato qualche volta a bere qualcosa in alcuni bar gay dove, con mia grande sopresa, godevo di una certa popolarità. I film gay erano apparsi più tardi sul mercato, e numerosi omosessuali mi conoscevano per “mancanza di meglio”. Ho sempre intrattenuto un buon rapporto col pubblico gay, che mi ha sempre mostrato un rispetto fuori dal comune.»

Stasera Satana vive in me!

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg