L’HIV/AIDS proviene anche dai gorilla

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

L’HIV/AIDS proviene anche dai gorilla

(Blogmensgo, blog gay dell'11 marzo 2015) Un team diretto da alcuni ricercatori dell’Institut français de recherche pour le développement (IRD) ha confermato che dei gorilla sono all'origine di due varianti dell'HIV-1. Più precisamente dei gorilla che vivono nel sud-ovest del Camerun, secondo uno studio pubblicato il 2 marzo 2015 sulla rivista americana Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS).

Virus dell'HIV. ©Kanijoman sur Flickr/CSIC (CC BY 2.0)

Virus dell'HIV. ©Kanijoman sur Flickr/CSIC (CC BY 2.0)

Lo studio internazionale conclude che questi gorilla sono i primi vettori delle varianti O e P dell'HIV-1. La variante O ha già infettato circa 100 000 persone la cui maggior parte vive in Africa centrale o occidentale. In compenso, non risultano al momento che due contaminazioni umane per la variante P.

I ricercatori sono arrivati a tale risultato prelevando materia fecale dei primati che vivono nel loro habitat naturale, quindi soprattutto nelle foreste, in tutta la regione (in particolare nel Camerun, nel Gabon e nei due Congo). I campiono sono poi stati oggetto di analisi genetiche approfondite , specie per specie.

Già da qualche anno, dei ricercatori avevano identificato i vettori delle varianti M (99% delle infezioni umane) e N dell'HIV-1. Si tratta in questo caso di scimpanzè che vivono nel sud del Camerun.
Quanto all'HIV-2, diffuso soprattutto in Africa, si sa che ha origine da una piccola scimmia, il mangabey.

La crono-geografia dell'AIDS si precisa in modo più circostanziale. Ormai sappiamo con certezza che il virus da immunodeficienza umana (HIV) proviene dal virus dell'immunodeficienza delle scimmie (SIV).

La propagazione tra specie scimmiesche in direzione dell'uomo non è sicuramente avvenuta in modo rettilineo. La comunità scientifica è concorde nel dire che la contaminazione dell'uomo si è prodotta a Kinshasa nel 1920. Ossia a centinaia di chilometri dal luogo originale dell'infezione.

L'HIV/AIDS si è innanzitutto propagato tra le specie scimmiesche con un ritmo ed un tasso più elevato nei piccoli primati rispetto ai gorilla. La trasmissione all'uomo può essere avvenuta tramite ferite (graffi o morsi) o per via alimentare (si mangiano le scimmie, in alcuni Paesi, come ho potuto constatare negli anni '90 a Libreville, vale a dire non lontano dal Camerun).

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg