La giustizia condanna il divieto del matrimonio gay in Nebraska

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

La giustizia condanna il divieto del matrimonio gay in Nebraska

(Blogmensgo, blog gay del 6 marzo 2015) Una decisione presa il 2 marzo 2015 dal giudice federale Joseph Bataillon considera il divieto del matrimonio omosessuale in Nebraska incostituzionale ed apre le porte al matrimonio gay e lesbico.

Congratulazioni al Nebraska… nonostante il suo governatore. ©Aclu.

Congratulazioni al Nebraska… nonostante il suo governatore. ©Aclu.

Il giudice Bataillon ha rifiutato la sospensione esecutiva chiesta dal Nebraska. Ha tuttavia scelto di posticipare di una settimana l'entrata in vigore della sentenza provvisoria, in modo da lasciare tempo all'amministrazione di prepararsi. I primi matrimoni tra persone dello stesso sesso potranno dunque essere celebrati in Nebraska a partire dal 9 marzo del 2015 dalle 8.00 del mattino (ora locale).

La questione era stata portata davanti alla giustizia da sette coppie omosessuali – difese dall'American Civil Liberties Union (Aclu) – che reclamavano il diritto di sposarsi o di far riconoscere un matrimonio legalmente contratto in un altro Stato. Tale è, ad esempio, il caso di Sally e Susan Waters, che si sono sposate nel 2008 in California. Sally soffre di un cancro in fase avanzata e vuole che la sua sposa ed i loro bambini abbiano le stesse protezioni finanziarie accordate alle coppie eterosessuali. Questa è una delle ragioni che ha motivato una sentenza provvisoria.

Joseph Bataillon ha motivato la propria decisione dichiarando che il divieto del matrimonio gay per il Nebraska è «una sfacciata discriminazione, fondata sul genere, all'uguaglianza dei diritti dei suoi cittadini». Ha ordinato «a tutti gli ufficiali» dello Stato «di trattare le coppie dello stesso sesso allo stesso modo delle coppie di sesso diverso per l'emanazione di licenze di matrimonio o la determinazione di diritti, protezioni, obblighi e benefici del matrimonio».

Il Nebraska è uno dei soli quattro Stati degli Stati Uniti che vietano ancora esplicitamente i matrimoni omosessuali. L'emendamento costituzionale del 2000 votato in tale senso da una forte maggioranza (circa il 70% secondo il governatore del Nebraska) è anche esplicito nel non riconoscimento di ogni forma o denominazione di PACS omosessuale. Lo stesso emendamento definisce il matrimonio solo come unione di un uomo ed una donna.

La decisione del giudice Bataillon è suscettibile d'appello, sia davanti alla stessa Corte federale in forma plenaria, sia direttamente davanti alla Corte federale suprema.

Il governatore Pete Ricketts preferisce fare appello davanti all'8a Corte d'appello federale che ha sede nel Missouri. Un «giudice militante non dovrebbe sostituire le sue preferenze politiche personali alla volontà del popolo», ha dichiarato il governatore del Nebraska.

Il procedimento sommario non è sospeso. Il matrimonio omosessuale entrerà quindi in vigore il 9 marzo 2015, in Nebraska, a meno che, nel frattempo, una decisione della giustizia sia presa in senso contrario. Nel momento in cui sto scrivendo questo articolo, la Corte d'appello non ha fatto sapere se metterà mano alla questione prima dell'entrata in vigore del matrimonio gay in Nebraska.

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg