Matrimonio gay: pasticcio giuridico-legale in Alabama

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Matrimonio gay: pasticcio giuridico-legale in Alabama

(Blogmensgo, blog gay del 12 febbraio 2015) Una sentenza della corte d'appello federale di Mobile giudicante incostituzionale il divieto del matrimonio gay in Alabama è entrata in vigore il 9 febbraio 2015. Innanzitutto, le amministrazioni locali si sono divise in due campi opposti: su 67 contee, qualcuna ha sposato delle coppie dello stesso sesso, ma due terzi di esse si sono rifiutate di concedere le licenze di matrimonio alle coppie omosessuali.

Riassunto dei fatti

  • Gennaio 2015. Callie V.S. Granade, giudice della corte d'appello federale di Mobile (Alabama), emette una sentenza che afferma che il divieto di matrimonio omosessuale in Alabama è incostituzionale.
  • 8 febbraio 2015. Roy S. Moore, giudice capo della Corte suprema dell'Alabama, ordina ai giudici ed agli ufficiali giudiziari di non emettere licenze di matrimonio alle coppie gay e lesbiche. Anche dopo l'entrata in vigore di una decisione federale contraria. Motivo: la Costituzione federale non si applicherebbe all'Alabama.
    Numerosi giudici di tutela - quelli il cui campo di competenza comprende l'attribuzione delle licenze di matrimonio – scelgono di obbedire a Roy Moore in attesa di una chiarificazione giuridica inconfutabile.
  • 9 febbraio 2015. La decisione del giudice Granade entra in vigore. Con sette voti contro due, la Corte federale suprema rifiuta una sospensione esecutiva finché la questione non arrivi in appello.
    Molte contee procedono a celebrare matrimoni gay e lesbici.
    Una domanda di ingiunzione viene depositata in modo da obbligare gli ufficiali giudiziari ad emettere licenze per il matrimonio gay.
  • 10 febbraio 2015. Luther Strange, ministro della Giustizia in Alabama, depone davanti alla giustizia contro un'eventuale ingiunzione.
  • 12 febbraio 2015. Un giudice federale deve ascoltare le argomentazioni delle rispettive parti, a favore o contro un'eventuale ingiunzione agli ufficiali giudiziari dell'Alabama per accordare le licenze di matrimoni alle coppie omosessuali.

La battaglia giudiziaria non è ancora finita

I recenti sviluppi non fanno altro che preannunciare la battaglia che verrà. Possiamo prefigurare almeno quattro eventi principali, senza contare gli sviluppi secondari.

  1. Rinvio della corte d'appello federale di Mobile (in corso). Gli avversari del matrimonio gay vogliono ribaltare la decisione del giudice Granade con una seduta plenaria del collegio.
  2. Rinvio della giustizia federale (in corso). Si tratta di determinare se si può o meno ordinare ai giudici ed agli ufficiali giudiziari di emettere licenze di matrimonio tra persone dello steso sesso, anche prima che una decisione federale non sia stata pronunciata a titolo definitivo.
  3. Rinvio della Corte federale suprema (in corso, cfr. il nostro articolo del 21 gennaio 2015). In linea di principio riguarda solamente quattro Stati (Kentucky, Michigan, Ohio e Tennessee), ma non si esclude che la futura sentenza della Corte suprema sarà de facto applicabile all'insieme degli Stati Uniti.
  4. Rinvio della Corte suprema degli Stati Uniti o dell'Alabama (possibile). Gli avversari del matrimonio gay affermano che un rappresentante dell'autorità pubblica debba rimanere libero, in base alle sue convinzioni religiose, di accettare o di rifiutare ogni approccio che cerchi di unire coppie dello stesso sesso. Secondo loro, la legalizzazione del matrimonio gay su tutto il territorio non esclude che si possano mettere le convinzioni religiose davanti a tutto.

Ultraconservatorismo in Alabama

La Costituzione dell'Alabama vietava i matrimoni interazziali fino al 2000. C'è stato bisogno di aspettare fino a quell'anno per sopprimere tutte le disposizioni razziste. fino all'inizio degli anni 2000. le decisioni della giustizia locale erano talvolta motivate da argomentazioni palesemente razziste.

Solamente qualche contea urbana è favorevole al matrimonio omosessuale in Alabama. La maggior parte delle contee rurali, dove il cristianesimo evangelico costituisce la maggioranza, è fortemente ostile al matrimonio gay.

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg