Presto una scuola LGBT a Manchester?

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Presto una scuola LGBT a Manchester?

(Blogmensgo, blog gay del 6 febbraio 2015) Il centro di Manchester potrebbe accogliere, entro tre anni, la prima scuola britannica concepita specificatamente per studenti LGBT. E' il progetto – annunciato a metà gennaio 2015 – previsto dall'associazione LGBT Youth North West. Uno studio di fattibilità è in corso.

Imparare i sette colori dell'arcobaleno a scuola? Non è così facile… ©Lgbtyouthnorthwest.org.uk.

Imparare i sette colori dell'arcobaleno a scuola? Non è così facile… ©Lgbtyouthnorthwest.org.uk.

La futura scuola potrebbe accogliere gratuitamente una sessantina di allievi gay, bisessuali, lesbiche e trans, ma anche giovani genitori e persone con una disabilità mentale. Di cui due terzi degli studenti a a tempio pieno e, a tempo parziale, un terzo di studenti provenienti da altri istituti scolastici. In altre parole, un istituto friendly, ma non esclusivamente destinato ad allievi LGBT. Nella maggior parte dei casi si tratterebbe di studenti attualmente o precedentemente in difficoltà in istituti scolastici classici, o studenti con situazioni scolastiche insufficienti.

Il progetto mira a «salvare delle vite», afferma Amelia Lee, direttrice di strategia al LGBT Youth North West. La città di Manchester era stata in lutto nel settembre 2014 per la morte di Elizabeth Lowe, un'adolescente di 14 anni suicidatasi perché la famiglia non accettava la sua omosessualità.

In maniera più generale, il progetto pedagogico è indirizzato a giovani LGBT vittime di scherno, molestie, estorsioni o grave disagio in ragione della propria omosessualità. Saranno ugualmente accettate giovani persone in corso di riassegnazione di sesso; tale transizione è legale nel Regno Unito dall'età di 12 anni.

Si prevede di costruire la scuola sottoforma di un'annessione all'attuale Joyce Layland LGBT Centre di Manchester. Sono in corso delle trattative con la città di Manchester per una collaborazione ufficiale ed una sovvenzione.

Contattato per una richiesta di finanziamento, il ministero britannico per l'Educazione si è detto per il momento ostile al progetto che vede come un ghetto scolastico.

Molte scuole e associazioni cristiane militano apertamente contro il progetto, affermando che l'orientamento sessuale riguarda la vita privata e che, conseguentemente, non deve essere sostenuto da sovvenzioni pubbliche.

LGBT Youth North West precisa tuttavia che la creazione di una scuola LGBT per il momento non è che una semplice ipotesi di lavoro. Lo studio di fattibilità si concentra specificatamente sull'ingrandimento del centro LGBT di Manchester. Un eventuale progetto pedagogico sarà oggetto di un'esplorazione approfondita corrispondente ad una domanda esplicitamente richiesta da giovani persone LGBT interrogate per lo studio di fattibilità in corso.

«Non si tratta di una scuola, per il momento», spiega l'associazione, precisando di essere «solamente alle prime tappe di una consultazione».

L’associazione LGBT Youth North West conduce, inoltre, delle azioni di sensibilizzazione negli istituti scolastici tradizionali della regione. Circa novemila allievi e mille insegnanti vengono sensibilizzati ogni anno. Nel caso il progetto andasse in porto, la nuova scuola LGBT non sostituirà l'attuale lavoro dell'associazione nelle scuole.

Commento. I media britannici hanno parlato della questione a metà gennaio 2015. I media francesi lo hanno fatto con circa tre settimane di ritardo, me ne sugge la ragione.

L’Eden Bar di Manchester sprofonderà nel canale? ©Mikey (CC BY 2.0), clicca per ingrandire.

L’Eden Bar di Manchester sprofonderà nel canale? ©Mikey (CC BY 2.0), clicca per ingrandire.

Ironia della sorte, nello stesso giorno 3 febbraio 2015 ha chiuso l’Eden Bar di Manchester.

Situato nel Gay Village ed adiacente al Rochdale Canal, questo bar-ristorante aperto nel 2002 era presto divenuto un'icona della vita LGBT locale. Il precedente proprietario aveva depositato istanza di fallimento nel 2012 ed il suo successore non è durato molto a lungo. Il nuovo proprietario ha dichiarato nel gennaio 2015 che il locale avrebbe subito un restyling.

L’Eden Bar dovrebbe riaprire a fine febbraio 2015, ma con un nuovo nome. Non sappiamo se il locale continuerà ad avere una clientela principalmente LGBT. La sorte dei 18 dipendenti non è stata precisata.

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg