Il matrimonio gay, «libertà fondamentale» secondo la Corte di cassazione francese

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Il matrimonio gay, «libertà fondamentale» secondo la Corte di cassazione francese

(Blogmensgo, blog gay del 4 febbraio 2015) La Corte do cassazione francese ha «legalmente motivato», in una sentenza del 28 gennaio 2015, il matrimonio di una coppia gay franco-marocchina già validata dalla giustizia francese in prima istanza e in appello. Il procuratore generale perorava una convenzione bilaterale franco-marocchina davanti alla legge francese – poiché di rango giuridicamente superiore, secondo l’art. 55 della costituzione – che vieta ad ogni cittadino marocchino di sposarsi con una persona dello stesso sesso.

E' la Corte di cassazione che lo dice. :) (clicca per ingrandire)

E' la Corte di cassazione che lo dice. 🙂 (clicca per ingrandire)

Un accordo bilaterale non può sopprimere il diritto al matrimonio

La Corte di cassazione ha respinto il ricorso dopo che la corte d'appello di Chambéry si era pronunciata a favore del matrimonio tra due uomini, uno di nazionalità francese e l'altro di nazionalità marocchina. I due uomini risiedono insieme sul territorio francese.

L’articolo 5 dell'accordo bilaterale franco-marocchino del 10 agosto 1981 stipula che «le condizioni sostanziali del matrimonio […] sono regolate per ciascuno dei due coniugi dalla legge di quello dei due Stati di cui ha la nazionalità». E' su questo articolo che si appoggiano essenzialmente le argomentazioni presentate dal procuratore generale per l'annullamento del matrimonio.

Nelle sue motivazioni, la Corte di cassazione ha privilegiato l'articolo 4 di questo stesso accordo bilaterale che stipula che «la legge di uni dei due Stati designati dalla presente convenzione non può essere scavalcata dalle giurisdizioni dell'altro Stato a meno che non sia palesemente incompatibile per l'ordine pubblico».

Non è la legge francese del 17 maggio 2013 che apre il matrimonio alle coppie dello stesso sesso ad essere «palesemente incompatibile per l'ordine pubblico [ma, invece] la legge marocchina competente che si oppone al matrimonio tra persone dello stesso sesso dal momento che, almeno per uno dei due, sia la legge personale, sia la legge dello Stato sul quale territorio ha domicilio o residenza lo permette».

In altre parole, l'articolo della convenzione franco-marocchina che suggerisce l'illegalità del matrimonio omosessuale non ha effetto, poiché contravviene esso stesso all'ordine pubblico in Francia. La Corte di cassazione lo afferma in modo esplicito in un comunicato del 28 gennaio 2015:
«Il matrimonio tra persone dello stesso sesso è una libertà fondamentale alla quale una convenzione tra Francia e Marocco non può essere di ostacolo se il futuro sposo marocchino ha un legame con la Francia, come il suo domicilio.»

Con questa sentenza, la Corte di Cassazione ha voluto «garantire la libertà fondamentale di sposarsi». La decisione mira anche a rispettare il concetto di uguaglianza sul territorio francese tra tutti i cittadini stranieri:
«La soluzione della Corte rispetta anche l'uguaglianza tra le persone di nazionalità marocchina e gli altri cittadini stranieri ai quali il codice civile permette di sposarsi in Francia, con un coniuge dello stesso sesso.»

La questura di Parigi condannata per la decisione abusiva

In un altro caso senza alcun collegamento con questo, il tribunale amministrativo di Parigi, con un'ordinanza del 31 dicembre 2014, ha condannato la questura di Parigi per il rifiuto di emettere i passaporti per dei bambini sospettai di essere nati da GPA. La condanna è divenuta definitiva, poiché la questura non ha fatto appello.

In un comunicato del 30 gennaio 2015, l’Associazione delle famiglie omogenitoriali (ADFH) ricorda le precedenti condanne nei confronti della Francia per fatti simili e le decisioni di giustizia che si sono imposte alle amministrazioni. «In uno Stato di diritto, non si tergiversa con le decisioni delle Giustizia, le si applica», riassume l’AFDH.

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg