Coming out di un ministro, la prima volta in Irlanda

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Coming out di un ministro, la prima volta in Irlanda

(Blogmensgo, blog gay del 22 gennaio 2015) Leo Varadkar, ministro irlandese della Salute, è uscito allo scoperto il 18 gennaio 2015, quattro mesi prima del referendum sul matrimonio gay. E' la prima volta che un responsabile politico di tale livello fa coming out in Irlanda.

Leo Varadkar. Stazza da giocatore di rugby, politico in tutto e per tutto, gay e sostenitore del matrimonio omosessuale. ©Fine Gael.

Leo Varadkar. Stazza da giocatore di rugby, politico in tutto e per tutto, gay e sostenitore del matrimonio omosessuale. ©Fine Gael.

Leo Varadkar ha parlato pubblicamente della propria omosessualità, il giorno del suo trentaseiesimo compleanno, ai microfoni della radio pubblica irlandese RTÉ Radio 1. Clicca qui sotto per vedere il video.
video

Mai in Irlanda una personalità politica così in alto era uscita allo scoperto. E' anche la prima volta che un ministro irlandese fa coming out. Oltre alla carica al suo ministero, Leo Varadkar è un influente membro del partito di centro destra Fine Gael.
Due deputatati su centosessantasei sono apertamente gay, ma Leo Varadkar – nonostante la giovane età – è una figura di spicco della politica irlandese.

(La sua omosessualità?)
«Non si può definirmi così. Io non sono un politico mezzo indiano [Varadkar ha padre indiano, da qui il suo cognome], né un polito medico, e, quindi, neanche un politico gay. E' solo una parte di me […] ».

(Being gay?) “It’s not something that defines me. I’m not a half-Indian politician, or a doctor politician or a gay politician for that matter. It’s just part of who I am […].”

E Varadkar specifica che la sua attività politica è volta all'interesse generale e non al suo orientamento sessuale. In compenso, conta di spingere per il matrimonio omosessuale in vista del referendum del maggio 2015.
Ma per il momento, non ha ancora parlato dl proprio coming out né sul suo sito web né sulla sua pagina Facebook.

Il  governo irlandese intende legalizzare il matrimonio tra persone dello stesso sesso (da qui il referendum nel maggio 2015). Allo stesso tempo vuole permettere la donazione di sangue da parte dei gay e facilitare il ricorso alla maternità surrogata per le coppie omosessuali.

L’omosessualità non è più un crimine dal 1993 in Irlanda, dove un PACS (Civil Partnership) è stato istituito nel 2011. Il coming out di Leo Varadkar è stato accolto favorevolmente dalla classe politica. Compreso il Primo ministro, Enda Kenny, che ne ha approfittato per confessare al proprio ministro della salute di essere andato a fare un giretto al Pantibar – un bar di travestiti molto noto a Dublino – nel dicembre 2014.

L'esito del referendum costituzionale del maggio 2015 sembra essere decisamente a favore del matrimonio gay e lesbico. Un sondaggio telefonico eseguito da Red C e pubblicato il 15 gennaio 2015 accredita al matrimonio gay il 75% delle opinioni favorevoli. Tale percentuale raggiunge il 90% preso i minori di 24 anni e si attesta al 55% presso i maggiori di 65 anni. La sola incertezza sul risultato è dovuta al raggiungimento del quorum per convalidare il voto.

Uno dei più ferventi sostenitori del matrimonio omosessuale in Irlanda altri non è che l'attore Colin Farrell, il cui fratello maggiore è gay. Il 19 gennaio 2015, la RTÉ ha approfittato della trasmissione inaugurale presentata in diretta da Claire Byrne per organizzare un dibattito sul matrimonio omosessuale. Colin Farrell è stato uno dei relatori ad intervenire.

Qui sotto, un emozionante ed appassionato appello di Colin Farrell durante la trasmissione di Claire Byrne:

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg