Semaforo verde per l’adozione omogenitoriale nello Utah

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Semaforo verde per l’adozione omogenitoriale nello Utah

(Blogmensgo, blog gay del 29 ottobre 2014) La Corte suprema dello Utah ha abolito, il 23 ottobre 2014, la sospensione esecutiva concernente l'adozione da parte di coppie omosessuali, facendola diventare ipso facto legale nello Stato. La possibilità di adozione si limita, tuttavia, ai soli figli del coniuge.

Qui sotto, un breve reportage sul matrimonio gay nello Utah:

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=cVCzmzkGC4I

E' stato Sean Reyes, ministro della Giustizia dello Utah, che dal 7 ottobre chiedeva la sospensione della sentenza che il suo governo aveva ottenuto dalla Corte suprema locale. Il ministro aveva, inoltre, rinunciato a fare appello ad una decisione che autorizzava le coppie omosessuali a beneficiare degli stessi diritti degli omologhi eterosessuali.

Questa decisione arriva due settimane dopo il rifiuto della Corte federale suprema di pronunciarsi urgentemente sulla costituzionalità del divieto del matrimonio omosessuale nello Utah (il nostro articolo). La più alta giurisdizione dello Utah aveva congelato le adozioni omogenitoriali nel maggio 2014, in attesa che la Corte federale suprema si pronunciasse sul rinvio da parte del governo dello Utah.

Nel frattempo, la sentenza di una corte d'appello confermava il verdetto di prima istanza che affermava la legittimità del matrimonio omosessuale in questo Stato. Il ministro della Giustizia dello Utah, Sean Reyes, aveva prima di tutto dato ordine agli impiegati di stato civile di riconoscere ufficialmente ogni matrimonio legalmente contratto tra persone dello stesso sesso.

«Non è più necessario chiarire lo status di questi matrimoni» omosessuali, riassumeva Bridget Romano, procuratore generale dello Utah, il 7 ottobre.
I primi matrimoni gay e lesbici sono stati celebrati nello Utah nella prima metà di ottobre e le prime adozioni omogenitoriali dovrebbero seguire a breve.

Di fatto, come si vede nel video qui sotto, la popolazione dello Utah è divenuta a grande maggioranza favorevole ad una legge che vieti ogni discriminazione nei confronti di gay e lesbiche.

Segnaliamo che il Wyoming ha celebrato, il 23 ottobre 2014, i suoi primi matrimoni gay e lesbici. Anche Peter Michael, ministro della Giustizia del Wyoming, aveva rinunciato, finalmente, a definire il matrimonio come l'unione di un uomo ed una donna.

Il Wyoming è soprannominato The Equality State (lo Stato dell'uguaglianza) ed il suo motto è Equal Rights (parità di diritti). poiché nel 1869, sotto l'impulso del giudice Esther Hobart Morris, il governo del Wyoming – che era ancora un territorio e non ancora uno Stato – divenne il primo al mondo a concedere alle donne diritti identici a quelli degli uomini.

Le recenti peripezie giudiziarie portano ad una trentina il numero di Stati dove il matrimonio tra persone dello stesso sesso ha valore legale. In data 17 ottobre 2014, il governo federale ha annunciato che avrebbe ufficialmente riconosciuto il matrimonio omosessuale in 26 Stati in luogo dei 19 Stati di qualche giorno prima. Tale decisione include in particolare il diritto delle coppie omosessuali sposate di ottenere gli stessi benefici e sussidi federali delle coppie eterosessuali sposate.
La lista federale dovrebbe essere, con ogni probabilità, ampliata ben presto.

Commento. Unica ombra sulla situazione, la decisione presa il 21 ottobre 2014, dal giudice federale Juan M. Perez-Gimenez, di confermare il divieto di matrimonio tra persone dello stesso sesso a Porto Rico.
Il giudice ha basato la propria decisione su alcuni elementi tratti dalle sentenze della Corte ferale suprema (fonte).

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg