I francesi rifiutano di abolire il matrimonio gay, ma…

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

I francesi rifiutano di abolire il matrimonio gay, ma…

(Blogmensgo, blog gay del 1° ottobre 2014) Se nel 2017 la destra tornasse al potere, il 73% dei francesi sarebbe ostile ad un'abrogazione della legge Taubira sull'apertura del matrimonio alle coppie omosessuali, secondo un sondaggio Odoxa pubblicato il 27 settembre 2014. Anche il 56% dei simpatizzanti dell'UMP (destra, ex partito al potere) stima che non bisognerebbe sopprimere il matrimonio omosessuale.

Una destra a metà solubile nell'omofobia. ©Odoxa.fr.

Una destra a metà solubile nell'omofobia. ©Odoxa.fr.

Il sondaggio mostra una forte adesione d'insieme al matrimonio tra persone dello stesso sesso. Ma anche un'opposizione significativa, un quarto della popolazione (26%) si pronuncia per l'abrogazione.

In compenso, la questione suscita numerose polemiche tra le fila dell'UMP, in cui il 44% dei simpatizzanti si augura la scomparsa del matrimonio omosessuale con un ritorno della destra al potere. La cifra è quasi identica se prendiamo in conto l'insieme dei simpatizzanti di destra.

Il 56% (degli elettori dell'UMP) o il 57% (degli elettori di destra) non corrispondono ad una percentuale d'opinione positiva nei confronti del matrimonio gay, ma ad un nuovo stato di fatto: Molti tra loro non considerano più la lotta contro il matrimonio omosessuale come una battaglia prioritaria.

Di fatto, solo il 6% dei simpatizzanti dell'UMP o di altri partiti di destra (contro il 4% dell'insieme dei francesi) pensano che la campagna per le primarie dell'UMP debba focalizzarsi su questioni sociali come il mariage pour tous, i valori, l'identità nazionale, ecc.

Metodologia. Sondaggio realizzato il 25  e 26 settembre su un campione di 1001 utenti di almeno 18 anni costituenti un campione rappresentativo della popolazione francese maggiorenne. Metodologia di ripartizione per quote (età, sesso e professione) successivamente a ripartizione geografica. Sondaggio condotto da Odoxa per la trasmissione CQFD su i>Télé.

Commento. Nulla è per sempre.

L’estrema compiacenza di numerosi media nei confronti di manifestazioni apertamente omofobe e delle loro muse attesta che la vigilanza deve rimanere alta. Le cifre di questo sondaggio indicano che tale vigilanza non dovrebbe rilassarsi. Né oggi, né prima delle elezioni presidenziali del 2017.

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg