Zurich Pride, ieri più che mai (e meno di domani)

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Zurich Pride, ieri più che mai (e meno di domani)

(Blogmensgo, blog gay del 17 giugno 2014) La settimana del Zurich Pride Festival è terminata, sabato 14 giugno 2014, con la parata del Zurich Pride che ha trasformato la metropoli della Svizzera tedesca in un arcobaleno bollente. Più di 10 000 persone hanno parteciapato e MensGo era lì.

«Adesso più che mai!»

Zurich Pride by MensGo.  Clicca qui per vedere l'album fotografico. ©MensGo.com.

Zurich Pride by MensGo.
Clicca qui per vedere l'album fotografico. ©MensGo.com.

Il Zurich Pride non si riposa sugli allori per i suoi vent'anni e sceglie uno slogan doppio. Traduzione: molto è stato fatto, molto resta da fare. Le vittorie sono quelle del PACS («partenariato registrato») creato nel 2003 e diventato quasi uguale ad un matrimonio nel 2005. Quasi uguale, perché l'uguaglianza non è che di facciata. Un matrimonio surrogato che di fatto non ha né il nome, né la forma, né gli attributi di un vero matrimonio: gli «sposi» nono possono definirsi sposati, né adottare bambini. Una facciata dovuta al terremoto parlamentare per cui gli eletti sembrano degli animali mutanti: mezze-lumache per i riformisti, mezzi levrieri per i conservatori. Soprattutto quando si tratta dei diritti della comunità LGBT.

Come risultato, il Zurich Pride ha attirato pi9ù di 10 000 persone. Tra cui Suzanne LeVine, nuova ambasciatrice degli Stati Uniti in Svizzera ed il socialista Mario Fehr, consigliere di Stato. Ed anche Conchita Wurst, se consideriamo il concerto della sera precedente, dove la vincitrice dell’Eurovision 2014 (cfr. il nostro articolo del 16 maggio 2014) ha cantato davanti a 3 500 persone.
La diva austriaca era a Zurigo per ricevere il «The Conchita Wurst Unstoppable Award» 2014. In altre parole, il premio Conchita-Wurst l’Inarrestabile. L’inarrestabile in questione altro non era che l'avanzata dei diritti LGBT e di ogni persona che contribuisce in maniera significativa.

Il record di affluenza (da diecimila a dodicimila partecipanti, a seconda delle diverse fonti che ho consultato) attesta che, primo, l'evento attira molte persone e, secondo, attira molte persone mobilitate.

Tu c'eri? Non c'eri?

Questo camionista vale due automobili. :D ©MensGo.com

Questo camionista vale due automobili. 😀 ©MensGo.com

Per ricordarti gli eventi o per scoprire un ambiente fervente, rendez-vous sull’agenda di MensGo, sia sulla pagina dell'evento sia, in fondo a questa pagina, sull'album photo souvenir.
(Ricordiamo che l'iscrizione e l'accesso a MensGo sono 100 % gratuiti, riservati ai maggiorenni e senza costi nascosti.)

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg