Il Sud Africa tutelerà la popolazione LGBT

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Il Sud Africa tutelerà la popolazione LGBT

(Blogmensgo, blog gay del 6 maggio 2014) Il governo sudafricano ha lanciato, il 29 aprile 2014, un programma con lo scopo di proteggere le persone LGBTI dalle violenze e dalla discriminazione. I tribunali puniranno severamente gli autori di violenze om0fobe, ha avvertito Jeff Radebe, ministro della Giustizia e dello Sviluppo costituzionale.

Le misure annunciate fanno seguito alla creazione nel 2011 di un gruppo di lavoro incaricato di mettere a punto una strategia contro la discriminazione e le violenze omofobe in generale ed in particolare contro gli «stupri correttivi». Si tratta di stupri di gruppo perpetrati da degli uomini ai danni delle lesbiche in modo da «correggerle» dalla loro omosessualità.

Jeff Radebe, ministro sudafricano della Giustizia. ©Abayomi Azikiwe

Jeff Radebe, ministro sudafricano della Giustizia. ©Abayomi Azikiwe

Il programma comprende un controllo di reati e delitti, irrisolti o con le indagini in corso, commessi contro lesbiche, gay, bisessuali, trans e intersessuali (LGBTI).

La maggior parte del programma d'azione sarà di natura pedagogica, attraverso la formazione e la sensibilizzazione dei funzionari di governo e dell'opinione pubblica sui diritti delle persone LGBTI. Il Ministero della Giustizia sta conducendo al momento una verifica degli strumenti didattici disponibili a tale scopo.

Flussi di corrente tra il governo e la popolazione LGBTI. ©Chris Kirchhoff/MediaClubSouthAfrica.com.

Flussi di corrente tra il governo e la popolazione LGBTI. ©Chris Kirchhoff/MediaClubSouthAfrica.com.

Lawrence Mushwana, presidente della Commissione sudafricana dei diritti dell'uomo, si è complimentato con il Ministero della Giustizia per il buon lavoro svolto. Il lancio del nuovo programma avviene in chiusura del Mese della libertà, durante il quale il Sud Africa celebra il ventesimo anniversario della prima elezione multi-razziale.

La Costituzione del Sud Africa vieta già ogni discriminazione fondata sull'orientamento sessuale. La patria di Nelson Mandela – oggi presieduta dal poco friendly Jacob Zuma – è anche diventata, nel novembre 2006, il primo Stato africano a legalizzare il matrimonio omosessuale. Quattro anni fa, la Corte costituzionale ha anche convalidato l'adozione omogenitoriale. Esiste anche, in Sud Africa, una legge che vieta in modo specifico la discriminazione relativa all'orientamento sessuale sul posto di lavoro.

Coca-Cola ha approfittato del Mese della libertà per un'iniziativa rainbow. Il gigante delle bibite analcoliche ha utilizzato il proprio edificio di Johannesburg per creare degli arcobaleni in tutta la metropoli. Modo di salutare la «rainbow nation», vale a dire il Sud Africa – dove «arcobaleno» fa riferimento alla diversità etnica del Paese. Con o senza bollicine, ecco il risultato:

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg