Oliver Kahn sconsiglia il coming out ai calciatori

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Oliver Kahn sconsiglia il coming out ai calciatori

(Blogmensgo, 24 settembre 2013) Oliver Kahn, 44 ani ed in pensione da cinque, raccomanda ai calciatori gay di rimanere in silenzio in modo da evitare le spiacevoli conseguenze nel corso della propria carriera.

In un'intervista rilasciata il 10 settembre 2013 alla rivista tedesca Gala, Oliver Kahn spiega perchè gli stadi di calcio non sono ancora pronti ad accogliere giocatori dichiaratamente gay.

Come intermezzo, una piccola retrospettiva di Oliver Kahn all'opera - e in porta:

Che un giocatore dichiari la propria omosessualità? «Per quanto triste possa sembrare, gli sconsiglierei di fare coming out», avverte subito Oliver Kahn. Anche se, riconosce,l'omosessualità non pone più problemi nella società di oggi. «Ma sarebbe sciocco credere che sia lo stesso nello sport professionistico. Un giocatore che facesse il proprio coming out dovrebbe affrontare ogni sabato, allo stadio, dei tifosi ostili.»

Colui che era soprannominato "il Titano" quando difendeva la porta della Nationalmanschaftspiega a quale punto l'atmosfera surriscaldata degli stadi e le rivalità di ogni tipo sono «in grado di suscitare azioni molto brutte» nei confronti dei giocatori che non nascondessero la propria omosessualità.
Lui stesso, ricorda, era stato accolto con dei lanci di banane dopo che la stampa aveva sottolineato il suo fisico da gorilla biondo.

E Kahn si chiede che impatto avrebbe un coming out sulle relazioni con gli sponsor e sulla carriera del giocatore. Domande retoriche alle quali risponde che «tutto ciò renderebbe la situazione ancora più difficile di quello che potrebbe sembrare a prima vista».

Le dichiarazioni di Oliver Kahn arrivano proprio nel momento in cui la federazione tedesca ha iniziato un'importante campagna contro l'omofobia nel calcio (cfr. il nostro articolo del 23 luglio 2013 sull'omofobia nel calcio tedesco).

Commento. Traduzione per coloro che non parlano tedesco: «Per essere felice sul campo da calcio, un calciatore gay farebbe meglio a chiudere la propria omosessualità nell'armadio e chiudere la serratura con una doppia mandata. »

Due portieri della nazionale e del Bayern Munich si sono già espressi sull'idoneità per un calciatore di fare coming out nel corso della carriera. Oliver Kahn lo sconsiglia vivamente (vedi qui sopra), mentre il suo talentuoso collega, Manuel Neuer, si appella ad un coming out generale (cfr. l'articolo di BlogMensGo.fr del 9 febbraio 2011 su Manuel Neuer et coming out).
Per la cronaca, questi due uomini dal fisico impressionante e dalla mente d'acciaio si sono costruiti una solida reputazione da dongiovanni (con le donne).

Il mio adorato Philip Lahm, difensore della Nationalmanschaft, aveva fatto sapere a suo tempo che non era opportuno per i giocatori omosessuali fare coming out (cfr. l'articolo di BlogMensGo.fr del 30 agosto 2011 su Philip Lahm et les homosexuels nel calcio tedesco).

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg