Primi matrimoni gay in Nuova Zelanda

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Primi matrimoni gay in Nuova Zelanda

(Blogmensgo, 21 agosto 2013) Dall'entrata in vigore della legge che autorizza il matrimonio tra persone dello stesso sesso, il 19 agosto 2013, almeno 31 coppie gay e lesbiche si sono sposate legalmente in Nuova Zelanda.

Per un riassunto sulla questione, vedere questo reportage:
http://tvnz.co.nz/national-news/historic-day-same-sex-couples-video-5536819
(o cliccare qui)

I matrimoni gay e lesbici fanno seguito all'adozione, quattro mesi fa, della legge sulla «definizione del matrimonio», che ha dato origine al memorabile discorso del deputato Maurice Williamson (cfr. il nostro articolo del 29 aprile 2013).

Molte personalità famose hanno scelto di sposarsi il primo giorno. In particolare, è il caso di Melissa Ray, 29 anni, ex giocatrice della squadra di calcio femminile, le Football Ferns ( sito web | pagina Facebook), che ha sposato Natasha Vitali, 37 anni. Le due giovani spose sono più conosciute con i loro diminutivi, rispettivamente Mel e Tash.

Il matrimonio omosessuale è ormai una realtà, constatano il collettivo ultraconservatore Family First e numerose obbedienze religiose.

Solamente la Chiesa cattolica neo-zelandese milita ufficialmente contro il matrimonio tra persone dello stesso sesso. La Chiesa anglicana, che si pronuncerà sull'argomento in occasione di un sinodo nel 2014, esige dai suoi ministri di culto una moratoria sulla celebrazione di matrimoni omosessuali fino a tale data.

La questione divide anche le altre obbedienze protestanti, tanto i battisti ed i metodisti, quanto i presbiteriani. Questo non ha impedito a Matt Tittle, ministro di culto della Chiesa Unitaria di Auckland, di sposare Mel e Tash.

Tourism New Zealand vede nell'entrata in vigore del matrimonio omosessuale un'eccellente opportunità turistica.
Turismo matrimoniale?Anche l'ufficio nazionale del turismo ha cavalcato l'onda offrendo un viaggio, completamente pagato, nella capitale Wellington ad una coppia di australiani, Trent Kandler e Paul McCarthy, che hanno potuto sposarsi il primo giorno.

Anche se il matrimonio dei due australiani non ha alcun valore legale nel loro Paese di origine, McCarthy afferma che numerose coppie australiane vorrebbero sposarsi in Nuova Zelanda, non fosse altro che simbolicamente.

Kevin Bowler, l'assessore al turismo in Nuova Zelanda, stima che ogni anno 40 000 coppie passano la loro luna di miele in Nuova Zelanda. Su circa 1 000 questionari di matrimonio omosessuale compilati, circa 170 riguardano coppie omosessuali residenti all'estero. In Australia, certo, ma anche negli Stati Uniti, in Russia ed a Hong Kong.

La Nuova Zelanda è il quattordicesimo Paese al mondo - ed il primo in Asia-Pacifico - ad aver legalizzato il matrimonio omosessuale. Il PACS omosessuale esisteva dal 2005 in questo Paese dove l'omosessualità non è stata depenalizzata che nel 1986.

Per ulteriori informazioni sul primo giorno dei matrimoni gay in Nuova Zelanda, leggete anche i reportage di One News, qui e qui.

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg