La Federcalcio tedesca contro l’omofobia

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

La Federcalcio tedesca contro l’omofobia

(Blogmensgo, 23 luglio 2013) La Federcalcio tedesca (DFB) ha firmato, il 17 luglio 2013, una brochure ufficiale che incoraggia al rispetto dei calciatori omosessuali, al loro coming out ed alla lotta contro l'omofobia.

Omosessualità e calcio: la brochure (in PDF) | il comunicato

Uscire allo scoperto o rimanere nell'ombra? La Federcalcio tedesca ha scelto (bene). ©DR.

Uscire allo scoperto o rimanere nell'ombra? La Federcalcio tedesca ha scelto (bene). ©DR.

Intitolata Omosessualità e calcio, la brochure di 27 pagine è il frutto dell'iniziativa di Theo Zwanziger e Wolfgang Niersbach, rispettivamente attuale e vecchio presidente della DFB. La federazione lavorava sul testo da novembre del 2012 con un gruppo di esperti tra cui i sociologi Günter Pilz e Tatjana Eggeling.

La sua pubblicazione sembra, tuttavia, aver subito un ritardo di quattro mesi (cfr. il nostro articolo del 15 marzo 2013).

Il documento si presenta sotto una forma molto pragmatica. Mira da una parte a rispondere alle domande più frequenti, dall'altra a combattere i pregiudizi ed infine a favorire il coming out dei calciatori e delle calciatrici professionisti. In Germania, nessun giocatore della Bundesliga (campionato professionista) è ancora uscito allo scoperto, mentre alcune giocatrici di primo piano hanno già rivelato la propria omosessualità.

Si può essere allo stesso tempo gay e calciatore? Che cos'è l'omosessualità? La doccia in comune comporta dei rischi? Come e a chi rivelare la propria omosessualità? Come riuscirci? Qual'è la differenza tra coming out e outing? Perché l'omofobia deve essere messa fuori gioco? Queste sono alcune delle numerose domande alle quali la brochure cerca di rispondere. Un glossario, una bibliografia, un elenco di indirizzi ed una lista di organismi specializzati completano il documento.

La brochure sarà distribuita a 26 000 club di calcio in Germania. Corrisponde alla posizione ufficiale della Federcalcio nazionale, ma anche alla volontà di spezzare un tabù vecchio quanto il calcio professionista.

Molti campioni delle squadre nazionali hanno già fatto appello ai loro compagni a rivelare la propria omosessualità. Per spezzare un tabù, ma anche per mostrare che l'omofobia non ha alcuna ragione d'essere. I due portieri della Nationalmannschaft, Manuel Neuer per i ragazzi (cfr. l'articolo di BlogMensGo.fr del 9 febbraio 2011) e per le ragazze Nadine Angerer (bisessuale dichiarata), fanno parte di quei campioni che vogliono impedire all'omofobia di segnare un goal.

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

0 Risposta

  1. […] il Borussia Dortmund vieta l’ingresso nello stadio ai tifosi omofobi; la Federcalcio tedesca invita i calciatori a fare coming out e a contrastare l’omofobia; la Federcalcio inglese ha avviato […]

  2. […] Le dichiarazioni di Oliver Kahn arrivano proprio nel momento in cui la federazione tedesca ha iniziato un’importante campagna contro l’omofobia nel calcio (cfr. il nostro articolo del 23 luglio 2013 sull’omofobia nel calcio tedesco). […]

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg