Negli Stati Uniti le persone LGBT non si sposano come quelle eterosessuali

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Negli Stati Uniti le persone LGBT non si sposano come quelle eterosessuali

(Blogmensgo, 15 luglio 2013) Un matrimonio gay o lesbico è diverso da un matrimonio eterosessuale? Negli Stati Uniti, un sondaggio di The Advocate e The Knot, pubblicato il 28 giugno 2013, mostra delle notevoli differenze di approccio.

Il sondaggio, in breve: analisi | fonte

Dimmi come ti sposi e ti dirò se sei gay... ©Theknot.com.

Dimmi come ti sposi e ti dirò se sei gay... ©Theknot.com.

Il sondaggio di The Advocate e The Knot sul comportamento delle coppie americane nei confronti del matrimonio mostra una notevole differenza tra le lesbiche ed i gay. Le signore sono molto più inclini dei signori a rispettare le tradizioni, con richieste di matrimonio molto più formali, cerimonie nuziali davanti all'altare, cambio di cognome di una delle due coniugi.

Le differenze gay/lesbiche restano tuttavia minori in rapporto al divario culturale che separa le persone LGBT dalle persone eterosessuali nella loro attitudine nei confronti del matrimonio. Mentre il 76% delle spose prendono il cognome del marito, non meno del 62% delle coppie omosessuali non cambiano nessuno dei due cognomi nel momento del matrimonio.

Matrimonio tradizionale, ma non troppo

Altrettanto divergente è l'attitudine delle coppie prima del matrimonio. Se il 91% delle coppie eterosessuali fanno una proposta di matrimonio ed un fidanzamento ufficiali, tale formalismo riguarda solamente il 58% delle coppie omosessuali. In questo 58% è compreso naturalmente un 16% che segue alla lettera le regole della tradizione, ma anche un 14% che mette molta creatività nella richiesta di matrimonio. Allo stesso modo, il 40% delle coppie LGBT scelgono un matrimonio «rilassato», contro il 16 % delle coppie eterosessuali.

Si possono, inoltre, notare delle considerevoli differenze in rapporto al denaro. Le coppie LGBT sono due volte più inclini rispetto alle coppie eterosessuali a farsi carico delle spese del matrimonio: l'86% contro il 40%. Forse può dipendere dal fatto che appena una coppia dello stesso sesso su cinque (19%) chiede la mano del futuro coniuge ai futuri suoceri, mentre ,presso gli eterosessuali, due coppie su tre (67%) rispettano tale tradizione.

Le differenze constatate dal sondaggio di The Advocate e The Knot concernono anche l'officiante del matrimonio e la luna di miele. Mentre gli eterosessuali americano si impegnano più facilmente in un matrimonio religioso, gli omosessuali preferiscono rivolgersi ad un giudice di pace. E gay e lesbiche vanno meno in viaggio di nozze, ma vi spendono più soldi.

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg