Il Costa Rica legalizza il matrimonio gay non intenzionalmente

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Il Costa Rica legalizza il matrimonio gay non intenzionalmente

(Blogmensgo, 11 luglio 2013) I deputati del Costa Rica hanno votato in seconda lettura, il 2 luglio 2013, un progetto di legge apparentemente innocuo ma in cui un articolo legalizza ipso facto il matrimonio tra persone dello stesso sesso.

E se Laura Chinchilla Miranda ponesse il suo veto... all'omofobia? ;) ©DR.

E se Laura Chinchilla Miranda ponesse il suo veto... all'omofobia? 😉 ©DR.

L’Assemblea legislativa ha ufficialmente votato una nuova legge sui giovani, conformemente all'ordine del giorno (in PDF, cfr. nota 163).Il testo modifica in particolare l'articolo 242 del codice del diritto di famiglia del 1973, il quale stipulava prima che un matrimonio non aveva valore legale se non era l'unione di un uomo ed una donna. Il progetto di legge votato da 45 deputati non fa più riferimento all'eterosessualità della coppia.

Il nuovo testo non fa riferimento esplicito né alle coppie dello stesso sesso, né all'omosessualità. Dona diritto ad un riconoscimento «senza discriminazione contraria alla dignità umana» e dei vantaggi sociali e patrimoniali applicati al matrimonio alle coppie in convivenza riconosciuta da almeno tre anni.

«Questo apre la porta al riconoscimento dei diritti delle unioni di fatto formate da coppie dello stesso sesso. Si tratta di una riforma implicita dell'articolo 242» del codice del diritto di famiglia a proposito delle convivenze, ha spiegato José María Villalta, parlamentare iscritto nel Fronte allargato (Frente Amplio, piccolo partito dell'opposizione). In pratica, ogni coppia - omosessuale o eterosessuale - in convivenza da almeno tre anni potrà essere considerata come sposata e ottenere i vantaggi fiscali e patrimoniali associati al matrimonio.

La presidentessa socialista Laura Chinchilla Miranda può invalidare la legge in qualità di Capo dello Stato. E' quello che le hanno chiesto numerosi parlamentari (fonte | fonte), tra cui il deputato dell'opposizione Manrique Oviedo del Partito per l'azione cittadina (PAC, Partido Acción Ciudadana), ed il suo collega della coalizione al potere Justo Orozco in nome del Rinnovamento costaricano (RC, Renovación Costarricense).

Evangelista militante conosciuto per le sue posizioni notoriamente omofobe, Oviedo ha votato a favore del testo senza percepirne la sottigliezza - o senza averlo letto, secondo il collega Villalta.

Commento. Preparando questo articolo, ho scoperto da Wikipedia che il Costa Rica non ha niente a che vedere con una repubblica delle banane. Questo Stato, dieci volte più piccolo della Francia, potrebbe dare lezioni di democrazia a quasi tutti i Paesi del mondo. Non gli resta che legalizzare il matrimonio omosessuale. E potrebbe succedere a breve.

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg