Omofobia: l’Unione Europea traccia una situazione allarmante

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Omofobia: l’Unione Europea traccia una situazione allarmante

(Blogmensgo, 22 maggio 2013) Come ogni anno, il 17 maggio, è stata celebrata la Giornata internazionale di lotta contro l'omofobia. L'evento mi è sembrato molto meno coperto dai media francesi rispetto allo scorso anno, forse a causa della - o grazie alla - lunga gestazione della legge sull'apertura del matrimonio alle persone omosessuali. mimlimiterò, quindi, a parlare di un importante studio europeo.

[Update. Il Consiglio costituzionale ha lottato a suo modo contro l'omofobia, convalidando in questi giorni la legge francese sull'apertura del matrimonio alle persone omosessuali (decisione n° 2013-669 DC del 17 maggio 2013).]

:) :) :) :):) :) :) :):) :) :) :)

Rapporto PDF : EN | FR | DE | NL
Riassunto PDF : EN
Dati principali qui (PDF a fondo pagina, in diverse lingue)

L’Agenzia dei diritti fondamentali dell'Unione Europea (FRA) ha presentato il 17 maggio le conclusioni di una «inchiesta sui crimini d'odio e la discriminazione nei confronti delle persone LGBT» (sito web | pagina Facebook). La più vasta iniziativa del genere in Europa, poiché il sondaggio on line iniziato l'anno scorso (cfr. il nostro articolo del 3 aprile 2012) si basa sulle risposte di 93 000 persone LGBT che vivono nell'Unione Europea e in Croazia.

Cliccando qui, potrete vedere un video (in inglese) che illustra i risultati del sondaggio.

In media,il 66% degli intervistati - che diventa il 75% tra i gay e gli uomini bisessuali - affermano di aver paura a tenere per mano il loro compagno in pubblico. E' vero, anche, che un quarto degli intervistati (26%) ha subito aggressioni o minacce di violenza nel corso dei cinque anni precedenti.

La discriminazione inizia a scuola, dove l'80% delle persone intervistate ricorda insulti o intimidazioni nei confronti delle persone LGBT, il 60% degli intervistati afferma di aver fatto parte delle vittime di tali comportamenti.

Dopola scuola, il lavoro. Una persona LGBT su cinque (19%) si è sentita discriminata durante la ricerca di un impiego.

Questecifre dimostrano quanto servirebbe motlo più di una sola giornata all'anno per frenare o eliminare i comportamenti omofobi, lesbofobi, bifobi o transfobi. L'agenzia FRA si è basata sui risultati della propria inchiesta - amministrata da Gallup - per emettere un certo numero di raccomandazioni che trasmetterà agli Stati membri dell'Unione Europea.

Per ulterioni dettagli, basta consultare i link riportati poco sopra.

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg