Le Nouvel Observateur lancia una petizione a favore del matrimonio gay

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Le Nouvel Observateur lancia una petizione a favore del matrimonio gay

(Blogmensgo, 22 gennaio 2013) Decine di personalità, di ogni orientamento sessuale o politico, hanno firmato la petizione «Pour nous, c’est oui!» (Per noi, é sì) che il Nouvel Observateur ha pubblicato l'8 gennaio 2013 per sostenere la legalizzazione del matrimonio omosessuale in Francia.

Sì all'arcobaleno nel codice civile… ©NouvelObs.com.

Sì all'arcobaleno nel codice civile… ©NouvelObs.com.

Il settimanale di sinistra invita chiunque, indipendentemente dal grado di notorietà, a firmare la petizione inserendo nome e professione all'indirizzo manifestemariage@nouvelobs.com.

I primi firmatari appartengono al mondo della musica (Cali, Julien Clerc, Dave, Juliette Gréco), della comicità (Christophe Alévêque, Sophia Aram, Bedos père et fils, Pierre Palmade), del cinema (Ariane Ascaride, Zabou Breitman, Isabelle Carré, Patrice Chéreau, François-Xavier Demaison, Lou Doillon, Céline Sciamma), dei media (Pierre Bergé, Stéphane Bern, Caroline Fourest, Laurent Ruquier, Alex Taylor, Didier Varrod) e della cultura in generale (Olivier Py ed altri), ma anche delle scienze umanistiche (gli psicologi e psichiatri Stéphane Clerget, Boris Cyrulnik, Serge Hefez, Jacques-Alain Miller, Elisabeth Roudinesco, Marcel Rufo, Serge Tisseron) e della politica (Jean-Jacques Aillagon, Roselyne Bachelot, Chantal Jouanno, Noël Mamère, Franck Riester, Jean-Luc Romero) – per fare solo qualche nome.

I firmatari ricordano che l'adozione del patto civile di solidarietà (PACS) in Francia nel 1999 non ha in nessun modo messo in discussione l'istituzione del matrimonio ed il futuro dei bambini che vivono in famiglie omogenitoriali, anzi, al contrario. E che Paesi come la Spagna, i Paesi Bassi, l'Africa del Sud e la Svezia non hanno aspettato la Francia per legalizzare il matrimonio tra persone dello stesso sesso.

Commento. Si noterà il numero, la qualità e la grande fama di psicologi e psichiatri che figurano tra i primi firmatari.

Non dimentichiamo che il «grande pubblico» – il frutto dell'amore incestuoso tra l'ignoranza e la stupidità – equipara troppo facilmente l'omosessualità e l'omogenitorialità ad una perversione del dominio della psichiatria.

Che uno psichiatra come Marcel Rufo, generalmente considerato decisamente conservatore, se non addirittura reazionario, abbia firmato tale petizione attesta il carattere indispensabile del matrimonio per tutti - ed innalza Rufo nella mia stima.

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg