Francia: i deputati socialisti preparano il “matrimonio per tutti”, ma senza procreazione assistita

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Francia: i deputati socialisti preparano il “matrimonio per tutti”, ma senza procreazione assistita

(Blogmensgo, 21 gennaio 2013) Il gruppo socialista all'Assemblea nazionale ha rinunciato, il 9 gennaio 2013, a proporre un emendamento sulla procreazione assistita nel quadro del progetto di legge sul matrimonio per tutti. La procreazione assistita in favore delle coppie omosessuali non  è stata abbandonata, affermano i deputati del partito al potere, ma sarà  inclusa in un progetto di legge più generale sulla famiglia.
 
Clicca per ingrandire. (COPYLEFT : Philca / MensGo)

Clicca per ingrandire. (COPYLEFT : Philca / MensGo)

 
Il progetto di legge «matrimonio per tutti», che i deputati dovranno esaminare a partire dal 29 gennaio, mira, di conseguenza, a istituire un matrimonio omosessuale senza includere gli elementi essenziali come la procreazione assistita e le madri surrogate.
 
Sarà  nel quadro del progetto di legge sulla famiglia - presentata al Consiglio dei ministri il prossimo marzo e all'Assemblea nazionale prima dell'estate - che sarà definito un dispositivo comprendente la procreazione assistita. Si tratterà  quindi di misure iscritte nel progetto di legge e non più di un semplice emendamento. La fecondazione in vitro e l'inseminazione artificiale potranno, a questo punto, essere offerte a donne non sposate (indipendentemente dal loro orientamento sessuale) ed alle coppie lesbiche.
 
Se l'autorizzazione alle madri in prestito non sembra essere nel programma di tale progetto di legge sulla famiglia, delle disposizioni sulla genitorialità e la filiazione (compreso il caso di madri surrogate all'estero) saranno sicuramente incluse nel futuro testo.
La soppressione dell'emendamento relativo alla procreazione assistita era stata richiesta dagli oppositori al progetto di legge. François Hollande ed il suo Primo ministro Jean-Marc Ayrault, anch'essi, hanno preferito non includere il progetto di legge sulla procreazione assistita nel progetto di legge sul matrimonio gay. In teoria, per non mettere l'emendamendo sulla procreazione assistita - che comprendeva solo le donne omosessuali - alla mercé di una censura da parte del Consiglio costituzionale per violazione del principio di uguaglianza. Ma anche perché la procreazione assistita avrà  un posto più consono nel futuro progetto di legge sulla famiglia.

Commento. Potrebbe essere il soggetto per i prossimi test di ingresso per la facoltà  di filosofia: «la codardia è sempre spregevole?»

Spurgando il «matrimonio per tutti» dei suoi corollari più indispensabili, il governo socialista diventa discepolo di Cornelius. «A vincere senza pericolo, si trionfa senza gloria». Si potrà veramente parlare di vittoria? Per lo meno sarà una vittoria di Pirro.

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg