Existrans: corteo trans a Parigi

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Existrans: corteo trans a Parigi

(Blogmensgo, 25 ottobre 2012) Si è svolta a Parigi, sabato 20 ottobre 2012, la 16a edizione di Existrans. La sfilata, partita da Piazza della Bastiglia alle 14.00, aveva l'intento di "far sentire la nostra per fermare la transfobia ordinaria sostenuta dallo Stato francese". Lo slogan di quest'anno? "Documenti: se voglio, quando voglio!"

©Existrans.net.

Existrans : sito | blog | edizione 2012

Si è trattato, in breve, di chiedere alla Francia di cessare di trattare le persone transessuali come psicopatici, irresponsabili, delinquenti o infantili. Più precisamente, le persone transessuali reclamano uno status conforme alla loro identità, senza doversi far seguire da uno psichiatra, senza dover subire una sterilizzazione forzata (come hanno fatto molti paesi nei confronti dei disabili mentali), senza dover pagare medici al posto di essere seguiti dalla sanità pubblica, senza perdere il diritto di scegliere il proprio medico o specialista allo stesso modo in cui ognuno può scegliere liberamente il proprio medico.

E naturalmente, le persone transessuali chiedono la cessazione immediata ed incondizionata di ogni forma di umiliazione: i ghetti medici (anche detti specializzati), la discriminazione amministrativa, professionale, medica, sessuale, identitaria, educativa, giudiziaria, sociale, che fanno della Francia un paese a malapena più avanzato in materia di diritti delle persone transessuali rispetto ad una qualsiasi democrazia farlocca.

Quella del 20 ottobre, naturalmente, è stata una marcia festiva non meno delle edizioni precedenti, ma con due differenze, entrambe relative al contesto politico. La speranza di far entrare nell'educazione e nella coscienza civica la legge del 6 agosto 2012, ed in particolare l’articolo 225-1 del codice penale che considera come "discriminazione ogni distinzione operata tra persone fisiche in base al loro [...] orientamento o identità sessuale"; la richiesta al governo di mantenere le promesse fatte.

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg