Francia: la procreazione assistita si inserisce nel dibattito sul matrimonio gay

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Francia: la procreazione assistita si inserisce nel dibattito sul matrimonio gay

Ayrault (in basso a sx) e Le Roux (al microfono). Chi avrà l'ultima parola? ©DR.

(Blogmensgo, 20 ottobre 2012) Bruno Le Roux, capogruppo dei deputati socialisti, vuole depositare all'Assemblea nazionale francese un emendamento relativo alla procreazione assistita. Questo emendamento completerebbe il futuro progetto di legge sul matrimonio gay, che il Primo ministro aveva voluto tenere separai e che sarà presentato al consiglio dei ministri il 31 ottobre (cfr. il nostro articolo del 17 ottobre 2012).

«Che interesse c'è a voler scindere le cose?» si è chiesto Bruno Le Roux, aggiungendo che «quando si può fare un testo che è completo in rapporto agli impegni presi, bisogna farlo subito». Tanto più che, secondo lui, la questione della procreazione assistita «è alla base del dibattito sul matrimonio» tra persone dello stesso sesso.

Dominique Bertinotti e Harlem Désir, rispettivamente Ministro per la famiglia e futuro segretario del Partito socialista (PS, attualmente al potere), si sono ugualmente pronunciati, il 12 ottobre, a favore di un'inclusione del diritto alla procreazione assistita nel progetto di legge sul matrimonio gay.

Non si sa ancora se il progetto di legge includerà alla fine una disposizione per la procreazione assistita a favore delle coppie omosessuali. Non si sa nemmeno, in caso contrario, quale deputato o senatore si farà carico di introdurre un emendamento specifico. Il deputato socialista Bernard Roman aveva dichiarato, nel settembre del 2012, che avrebbe difeso gli emendamenti favorevoli alla procreazione assistita all'interno del dibattito parlamentare sul matrimonio omosessuale.

La maggior parte delle associazioni LGBT denunciano un progetto di legge minimalista. «Sopprimere una discriminazione aprendo il matrimonio a tutti ed aggiungerne una che vieta l'accesso alla procreazione assistita in funzione dell'orientamento sessuale è un messaggio incompleto e paradossale», riassume l'Associazione delle famiglie omoparentali (l'equivalente delle Famiglie Arcobaleno)in un comunicato del 12 ottobre 2012.

Lo stesso giorno, venerdì 12 ottobre, la radio pubblica France Inter ha consacrato una parte della sua programmazione mattutina ad un "dibattito sul matrimonio e l'adozione per tutti" e più specificamente incentrato sull'omogenitorialità e sull'adozione omogenitoriale.

I due invitati hanno espresso pareri differenti sull'argomento. Lo psichiatra e psicoanalista Serge Hefez è diventato l'avvocato dei sostenitori dell'omogenitorialità e della fecondazione assistita, mentre il suo collega (entrambi lavorano nello stesso ospedale parigino) lo psichiatra infantile e psicoanalista Christian Flavigny, ha replicato in nome dei fedeli alla famiglia tradizionale.

Commento. Che differenza da un lato all'altro delle Alpi... In Italia la parola matrimonio omosessuale fa ancora venire i brividi alla maggior parte dei politici, che si appellano - spesso in modo errato - alla Costituzione per negarlo; le unioni civili sembrano lontane decenni; di fecondazione assistita per coppie omosessuali manco a parlarne... In Francia le unioni civili sono in vigore da anni e nel giro di qualche settimana saranno commutate in MATRIMONIO; la Costituzione è stata modificata definendo il matrimonio "unione di due coniugi di opposto o medesimo sesso"; la preoccupazione maggiore è se estendere il diritto alla procreazione assistita alle coppie omosessuali all'interno delle legge sul matrimonio, oppure a quella sulla famiglia... Che voglia di emigrare...

Giorgio & Philca / MensGo

(Fonte NouvelObs.com e Le Monde)

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg