Girona istituisce un consiglio municipale LGBT

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Girona istituisce un consiglio municipale LGBT

Prima decisione del consiglio municipale LGBT: ogni discriminazione eterofoba sarà severamente punita. 😉 ©Costabrava.org.

(Blogmensgo, 17 ottobre 2012) Girona diventa, dopo Barcellona, la seconda città spagnola a dotarsi di un consiglio municipale LGBT. L'integrazione della comunità gay, lesbica, bisessuale e transessuale nel consiglio comunale di Girona dovrà attendere, tuttavia, un anno di transizione.

Carles Puigdemont, sindaco di Girona e membro della Convergenza Democratica di Catalogna (CDC, centro-destra), ha approvato la proposta di istituire un consiglio municipale LGBT. La proposta iniziale, presentata nel 2011, era stata emanata da un consigliere municipale appartenente all'estrema sinistra indipendentista.

La creazione del "consiglio municipale di gay e lesbiche" (questo il nome ufficiale) è effettivodall'8 ottobre 2012. L'integrazione definitiva di questa struttura - che include anche persone bisessuali e transessuali - nell'attuale consiglio comunale necessiterà di un anno di tempo. Il consiglio municipale LGBT utilizzerà questi dodici mesi per istituzionalizzarsi, attraverso uno statuto ed un'organizzazione specifici.

Per un anno, quindi, il consiglio municipale LGBT funzionerà come un consiglio municipale classico, ma parallelamente al consiglio municipale eletto. Nell'ottobre 2013 la struttura LGBT sarà pienamente integrata nelle istituzioni municipali. L'obiettivo è duplice: rappresentare la comunità LGBT all'interno della squadra municipale, ma anche difenderne meglio i diritti nella città di Girona.

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg