Everybody’s Perfect: Film Festival LGBTIQ a Ginevra

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Everybody’s Perfect: Film Festival LGBTIQ a Ginevra

(Blogmensgo, 26 settembre 2012) Continua Everybody’s Perfect il film festival che sta portando a Ginevra, dal 21 al 30 settembre 2012, una ventata rainbow. A due anni dalla prima edizione, si svolge ancora al cinema di Grütli.

Programma: in HTML | in PDF (76 pagine)

Festival arcobaleno, malgrado le apparenze! © Everybody’s Perfect.

Lesbico, gay, bi, trans, intersex, queer. Il sottotitolo del festival annuncia i colori (arcobaleno): non si tratta solamente di percorrere strade già conosciute e più volte rimaneggiate; l'evento cinematografico di Ginevra si prende l'onore e l'onere di percorrere le strade secondarie, di maneggiare la lente di ingrandimento ed il microscopio da entrambi i lati della lente, di trasformare le credenze dei non-iniziati in dubbi dei più esperti (conferenza "Come si può essere gay?" Con Louis-George Tin nel ruolo dell'esperto), di festeggiare i 30 anni dell'associazione Dialogai e i 10 anni di Lestime, e di consacrare giorni e serate al cinema.

Oltre a produzioni recenti e note, per esempio Absent (cfr. l'articolo di BlogMensGo.fr del 21 febbraio 2011) e Brotherhood (cfr. l'articolo di BlogMensGo.fr del 26 ottobre 2009), il festival propone film che hanno almeno un decennio come Happy Together di Wong Kar-wai (1997), ed anche chincaglierie del secolo scorso, come il film muto Anders als die Andern di Richard Oswald (1919).

Conferenze, dibattiti e proiezioni saranno dedicati all'Aids, allo scrittore francese Hervé Guibert (egli stesso morto per Aids), alla genitorialità in tutte le sue forme, alle questioni di genere, ai diritti LGBTQI, ai giovani registi svizzeri, ai registi europei emergenti, a tutti gli argomenti di cui posso essermi dimenticato.

Insomma, c'è ancora qualche giorni per rifarsi occhi e orecchie con l'Everybody's Perfect Film Festival.

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

1 Risposta

  1. Dana

    Sono molto interessato al lavoro di Wong Kar-wai. Ad esempio, mi è piaciuto i suoi film “Days of Being Wild ” e “2046”. Che ne dici?

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg