Svelare l’omosessualità altrui è reato

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Svelare l’omosessualità altrui è reato

Attenti alla Cassazione! Foto © www.cortedicassazione.it

(BlogMensGo 26 luglio 2012) La Corte di Cassazione ha deciso: rivelare l'omosessualità di un privato cittadino senza il suo consenso ne viola la privacy e può essere considerato diffamazione.

La questione nasce in seguito a un articolo apparso su un quotidiano di Ancona in cui un giornalista denuncia la relazione di un uomo sposato con un altro uomo.

In un primo momento il Giudice preliminare non aveva riconosciuto l'evento lesivo per la privacy o per la dignità della persona in questione, ma la Cassazione ha ieri deciso diversamente, ammettendo il reato di violazione della privacy e anzi aggiungendo che: “ai fini dell’individuazione dell’offeso non occorre che l’offensore ne indichi espressamente il nome, ma è sufficiente che l’offeso possa venire individuato per esclusione in via deduttiva tra una categoria di persone, a nulla rilevando che in concreto l’offeso venga individuato da un ristretto gruppo di persone”.

La questione è quindi preoccupante: alzi la mano chi è stato "vittima" di chiacchiere di persone col cervello grande grande. Bene, da oggi chiacchieroni cervelloni attenti. L'ha detto la Cassazione!

Giorgio / MensGo

Fonte: Leggioggi.it

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg