Giovanardi: camere separate per i gay nell’esercito…

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Giovanardi: camere separate per i gay nell’esercito…

Giovanardi e il separatismo. Foto © senato.it

(BlogMensGo 8 luglio 2012) ...e per la Seredova anche spogliatoi separati nel calcio.

Rieccoci: di nuovo  LaZanzara di Radio 24 e, di nuovo, sta parlando Giovanardi.

E con chi ce l'ha stavolta? Con i gay, certo. Ma di preciso? Con i gay nell'esercito. E sentiamo cosa dice: "Oggi nell’esercito mettono gli uomini da una parte e le donne da un’altra. Dormono in posti diversi perchè giustamente possono crearsi dei disguidi. Dunque se ci sono degli omosessuali dichiarati che vogliono praticare la loro omosessualità devono essere messi in camerate separate". Giustamente. Ma Giovanardi non si ferma e continua: "È una questione di buonsenso, se avessi due o tre persone che non solo sono gay ma vogliono praticare in maniera attiva la loro omosessualità, avrei qualche imbarazzo a essere in una camerata con loro".

Ma non è il solo ad augurarsi ambienti separati al sicuro dalla libido dei gay. La nota intellettuale Alena Seredova fa sfoggio del suo rinomato QI dicendo la sua a proposito degli spogliatoi durante un'intervista rilasciata di recente a Vanity Fair: “Se un calciatore dichiarasse la propria omosessualità, si creerebbe imbarazzo nello spogliatoio e forse se ne dovrebbe creare uno dedicato. Sarei gelosa, lo ammetto, se un uomo guardasse Gigi con il desiderio con cui lo guardo io”.

Nel complimentarci per la sintassi e il corretto uso dei tempi verbali della Seredova, e per lo spiccato senso di giustizia di Giovanardi, ricordiamo a entrambi che non è poi così scontato che un gay che si trovasse in camera con Giovanardi o in spogliatoio con Buffon desidererebbe possedere uno di loro sessualmente.

A preoccupare però sono i desideri separatisti di persone come queste. Spogliatoi e camerate separate: a quando di nuovo i lager?

Giorgio / MensGo

Fonte: IlGiornale.it e LaNostraTv.it

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg