Obama favorevole al matrimonio gay

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Obama favorevole al matrimonio gay

(BlogMensGo.it, 15 maggio 2012) Il presidente americano Barack Obama si dice «a titolo personale» favorevole al matrimonio omosessuale, il 9 maggio 2012, durante un'intervista  al canale televisivo ABC. Qualche giorno prima, il suo vicepresidente Joe Biden aveva manifestato pubblicamente il suo sostegno al matrimonio gay ed all'uguaglianza nei diritti.

È la prima volta che Barak Obama si pronuncia apertamente in favore del matrimonio tra persone dello stesso sesso. L'ha fatto, dice, dopo averne discusso a lungo con la moglie, le due figlie, i suoi collaboratori ed i suoi amici politici. È anche la prima volta che un presidente americano ancora in carica milita per il matrimonio gay. Uno dei suoi predecessori, il democratico Bill Clinton, non si è mai fatto carico della causa per il matrimonio gay e lesbico nel corso del suo mandato.

Il capo di Stato ha comunque precisato che non intendeva far passare una legge federale che vieta agli Stati di legiferare contro il matrimonio gay. Solo sei Stati e la capitale federale hanno legalizzato il matrimonio gay, mentre 31 stati hanno approvato leggi o emendamenti costituzionali che vietano i matrimoni gay sul proprio territorio, e talvolta anche invalidanti i matrimoni omosessuali pronunciate altrove.

Finora, Barak Obama era ostile al matrimonio gay. Il suo pensiero si è un po' evoluto quando è diventato presidente. Si è quindi pronunciato a favore di un PACS all'americana che porterebbe esattamente gli stessi diritti e gli stessi obblighi di un matrimonio, senza tuttavia portarne il nome. Solamente a sei mesi dalle elezioni presidenziale di novembre 2012, Obama, candidato per la rielezione, introduce de facto il matrimonio gay tra i temi della campagna elettorale.

Il repubblicano Mitt Romney – che probabilmente si disputerà con lui la carica il prossimo novembre – ha nel frattempo ribadito la sua ostilità viscerale al matrimonio tra persone dello stesso sesso. Romney è stato governatore del Massachusetts, che sotto il suo mandato (2003-2007) nel 2004 è diventato il primo stato americano a legalizzare i matrimoni gay. E, a titolo di governatore, Romney ha cercato invano di impedire la legalizzazione,riucendo a limitare il beneficio ai soli residenti del Massachusetts.

L'eventuale legalizzazione del matrimonio tra persone dello stesso sesso divide gli Stati Uniti in due metà quasi uguali. Secondo un sondaggio annuale Gallup condotto dal 3 al 6 maggio 2012, circa il 50% degli americani sostengono il matrimonio gay contro il 48% di pareri negativi. I sostenitori del matrimonio gay hanno perso tre punti rispetto allo scorso anno.

I pareri sono molto decisi sulla base di credenze politiche e religiose, afferma Gallup. Se il matrimonio gay recluta solo il 51% di sostegno tra i cattolici, sono solo il 38% tra i protestanti. Il favore del matrimonio gay aumenta man mano che le pratiche religiose svaniscono, tanto che il 67% dei credenti poco o per niente praticanti sono a favore del matrimonio gay e che l'88% dei non credenti sono a favore. Dal lato politicao il 65% dei Democratici sono favorevoli e il 74% dei repubblicani sono contrari.

Commento. Barack Obama ha ben chiarito, è a titolo personale e non a nome del Partito Democratico, che si è pronunciato a favore del matrimonio omosessuale. Ma nessuno si lasci ingannare. Quando il presidente, vice-presidente e due ministri dello stesso governo proclamano il loro impegno, non lo fanno in maniera strettamente personale.

Pochi minuti dopo la dichiarazione di Obama, la reazione di Mitt Romney è stata molto modesta. Il repubblicano ha appena ribadito la sua opposizione a matrimonio gay e unioni civili. Tuttavia, è più o meno d'accordo a concedere alcuni diritti fiscali e sociali alle coppie omosessuali.

Perché Romney ha mantenuto un profilo basso quando avrebbe potuto rigirare a proprio vantaggio le dichiarazioni di Obama su un soggetto così controverso? Per tenersi delle cartucce in vista della lunga campagna elettorale, si potrebbe pensare. Ma la vera ragione è che Romney stesso ha un tallone d'Achille: è un mormone di stretta obbedienza, mentre il cristianesimo di Obama appare nettamente più consensuale.

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

2 Risposta

  1. Dichiarazioni esclusivamente di facciata a favore del matrimonio gay fatte da Obama solo per racimolare qualche voto in più in vista delle prossime elezioni.
    In ogni caso, anche se sono solo parole l’aspetto importante è che la persona più importante del mondo parli dell’argomento tabù dei matrimoni omosessuali.

    • giorgio

      Effettivamente la coincidenza tra il cambio di atteggiamento a proposito del matrimonio omosessuale e il calo di consensi di Obama con l’approssimarsi delle elezioni desta più di un sospetto. Ma come sottolineavi perfettamente le sue parole danno un ampio risalto ad una causa che ne ha ancora tanto bisogno.

      Giorgio MensGo.it

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg