ORA BASTA! TOCCA SOLO A VOI

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

ORA BASTA! TOCCA SOLO A VOI

Arcigay in piazza

 (BlogMensGo, 12 aprile 2012) Arcigay scende in piazza sabato 14 aprile

Sabato 14 aprile Arcigay scende nelle piazze italiane per lanciare un grido ai parlamentari inerti di fronte le importanti pronunce della corte costituzionale e della corte di cassazione poi.

… ORA BASTA! TOCCA SOLO A VOI

Due anni fa la Corte costituzionale, con la sentenza 138 del 14 aprile 2010, ha affermato per la prima volta la dignità costituzionale delle coppie formate da persone dello stesso sesso, riconoscendo che ogni scelta, comportamento o affermazione che impedisca la possibilità di vedersi riconosciuti gli stessi diritti delle coppie eterosessuali viola un diritto fondamentale che attende di potersi pienamente realizzare.

Due anni dopo la Corte di cassazione, con la sentenza 4184 del 2012, ha riconosciuto il diritto della coppia formata da persone dello stesso sesso a una vita familiare e “a ricevere un trattamento omogeneo a quello assicurato dalla legge alla coppia coniugata”.

Il 13 febbraio 2012, il tribunale di Reggio Emilia ha riconosciuto a un cittadino uruguaiano,omosessuale e sposato con un italiano in Spagna ,il diritto a godere di un permesso di soggiorno per motivi famigliari , riconoscendo quindi il suo status di coniuge sia pure ai fini della libera circolazione.

Sempre quest’anno il Parlamento europeo, con la Risoluzione del 13 marzo 2012, ha espresso con decisione il rammarico per “l’adozione da parte di alcuni Stati membri di definizioni restrittive di “famiglia”, con lo scopo di negare la tutela giuridica alle coppie dello stesso sesso e ai loro figli; ricorda che il diritto dell’UE viene applicato senza discriminazione sulla base di sesso o orientamento sessuale, in conformità della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea”.

In questi due anni l’ Europa, la Corte costituzionale, i tribunali, le università, i mass media, le aziende, la società civile in generale -e persino alcuni esponenti della Chiesa e del mondo cattolico, hanno ripetutamente ribadito che si devono riconoscere alle coppie formate da persone dello stesso sesso gli stessi diritti delle coppie eterosessuali.

L’eguaglianza dei diritti trova espressione in un solo luogo: il MATRIMONIO CIVILE PER LE COPPIE FORMATE DA PERSONE DELLO STESSO SESSO.

La nostra eguaglianza serve al Paese perché non c’è democrazia senza eguali diritti.

Consentire alle coppie dello stesso sesso di accedere al matrimonio civile è un dovere per ogni singolo parlamentare.

Cari deputati e senatori… ORA BASTA! TOCCA SOLO A VOI

Rispettate il monito della Corte costituzionale a intervenire per riconoscere i diritti delle coppie omosessuali;

Ascoltate i tribunali che si trovano a dover colmare una lacuna dovuta alla mancanza di una legge;

Portate l’Italia nell’Europa dove i diritti civili sono anche i diritti delle famiglie formate da persone omosessuali;

Date una tutela giuridica alle coppie omosessuali e ai loro figli, che ancora oggi se la vedono negata.

Adesioni:

ARCIGAY, AGEDO, ARCILESBICA, CERTI DIRITTI, FAMIGLIE ARCOBALENO, LENFORD – AVVOCATURA LGBT, MIT

 

Giorgio / MensGo

Fonte: arcigaytorino.it

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg