Credere e conoscere

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Credere e conoscere

Preservativi e coppie gay

(BlogMensGo, 23 marzo 2012) Il nuovo libro del Cardinal Martini.

Carlo Maria Martini, l’ex arcivescovo di Milano, sfida le ire dei benpensanti affrontando questioni come i profilattici e le coppie di fatto, gay ed etero,  nel libro “Credere e conoscere”, che sta per raggiungere le librerie d’Italia per l’editore Einaudi.

Le sue posizioni aprono un varco nelle spesse mura di condanna erette dalla Chiesa: “certamente l’uso del profilattico può costituire in certe situazioni un male minore”, e quasi ammette le coppie omosessuali “solo per il fatto che in questo particolare momento storico esiste per questo gruppo di persone il bisogno di autoaffermazione, di mostrare a tutti la propria esistenza, anche a costo di apparire eccessivamente provocatori”. Aggiunge di essere “pronto ad ammettere che in alcuni casi la buona fede, le esperienze vissute, le abitudini contratte, l’inconscio e probabilmente anche una certa inclinazione nativa possono spingere a scegliere un tipo di vita con un partner dello stesso sesso […] tale comportamento non può venire né demonizzato né ostracizzato. Sono pronto anche ad ammettere il valore di una amicizia duratura e fedele tra due persone dello stesso sesso”.

Pur, ovviamen6te, difendendo la famiglia tradizionale Martini afferma che “non e’ male, in luogo di rapporti omosessuali occasionali, che due persone abbiano una certa stabilità e quindi in questo senso lo Stato potrebbe anche favorirli. Non condivido le posizioni di chi, nella Chiesa, se la prende con le unioni civili. Se alcune persone, di sesso diverso oppure dello stesso sesso, ambiscono a firmare un patto per dare una certa stabilità alla loro coppia perché vogliamo assolutamente che non lo sia?”.

Entusiaste le associazioni gay che si esprimono attraverso le parole dei loro rappresentanti; a esempio Aurelio Mancuso, presidente di Equality Italia, a proposito delle dichiarazioni di Martini, dice che “sono le prime pronunciate a sostegno dei diritti delle coppie gay da parte di una figura così importante per tutta la chiesa cattolica mondiale. È innegabile che le ripetute chiusure da parte della gerarchia vaticana rappresentano solo alcune delle posizioni in campo, così come dimostrano tutte le ricerche svolte all’interno dell’articolato mondo cattolico, dove soprattutto tra il popolo di Dio, prevalgono posizioni di accoglienza e di ascolto”.

Giorgio / MensGo

Fonte: Ansa/gaynews.it

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg