Iran: venticinquenne impiccato perché gay

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Iran: venticinquenne impiccato perché gay

Impiccagione

Impiccagione in Iran © Alessio85

(BlogMensGo, 20 ottobre 2011)  La settimana scorsa, a Marvdasht, in Iran, un ragazzo venticinquenne è stato giustiziato per la sua omosessualità.

“Reato di Omosessualità”. Con questa accusa, il giovane è stato condannato a morte ed impiccato nella regione iraniana di Fars. In Iran, la sessualità è severamente controllata dallo stato e dalle sue leggi, che sono un riflesso della sharia,la Leggedi Dio. Quest’ultima contempla l’omicidio in quattro casi: omicidio di un musulmano, bestemmia, apostasia, adulterio. Nonostante non sia prevista, quindi, l’Iran si appella spesso alla sharia per emettere una condanna a morte per reato di omosessualità, considerata una violazione del volere di Allah, tramite impiccagione o lapidazione.

Non è l’unico caso, purtroppo. Decine di uomini ogni anno vengono uccisi perché ritenuti colpevoli di omosessualità.

Cercando informazioni in rete su questa notizia mi sono imbattuto in questo racconto. Prendevi qualche minuto per leggerlo.

http://www.gionata.org/omofobia/storie-e-riflessioni/vi-racconto-la-strage-degli-omosessuali-in-iran.html

Giorgio / MensGo

Fonte: ilfattoquotidiano.it.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg