I diritti umani in Italia e in Europa

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

I diritti umani in Italia e in Europa

Diritti umani, ma non dei gay...

Diritti umani, ma non dei gay...

(BlogMensGo, 27 settembre 2011) Mentre in Italia si fatica ad ottenere il diritti fondamentali dei gay, l’Europa approva la risoluzione sui diritti umani e l’orientamento sessuale.

Ieri, mercoledì 28 settembre, l’IDV ha richiesto la calendarizzazione della proposta di legge contro omofobia e transfobia. Paola Concia, deputata dichiaratamente lesbica del PD e firmataria della legge, ha dichiarato:

"Come prima firmataria, insieme ai colleghi Corsini, Cuperlo e Pollastrini, riproponiamo l'estensione della legge Mancino, che avevamo proposto già tre anni fa e che ci venne bocciata. E' infatti dovere di un'opposizione coerente riproporre una legge di civiltà di cui l'Italia ha davvero bisogno".

Stamattina, invece, il Parlamento Europeo ha approvato, con una larga maggioranza (442 favorevoli, 104 contrari, 40 astenuti), una risoluzione sui diritti umani, l’orientamento sessuale e l’identità di genere.

Questi i punti principali:
- preoccupazione per le numerose violazioni dei diritti umani e le diffuse discriminazioni connesse all'orientamento sessuale e all'identità di genere perpetrate sia nell'Unione europea che nei paesi terzi;
- compito dell’ONU garantire la piena applicazione dei principi internazionali in materia di diritti umani indipendentemente dall'orientamento sessuale o dall'identità di genere delle persone;
- accoglimento con favore l'adozione, da parte del Consiglio dei diritti dell'uomo, della risoluzione A/HRC/17/19 sui diritti umani, l'orientamento sessuale e l'identità di genere;
- richiesta di un dibattito ad alto livello in occasione della 19a sessione del Consiglio dei diritti dell'uomo, che si svolgerà nella primavera 2012, ai fini di un dialogo costruttivo, informato e trasparente sulla questione delle leggi e pratiche discriminatorie e degli atti di violenza contro i singoli fondati sull'orientamento sessuale e l'identità di genere;
- richiesta agli Stati membri ed alle istituzioni UE di promuovere sistematicamente la tutela e il rispetto dei diritti umani relativi all'orientamento sessuale e all'identità di genere;
- rammarico per il fatto che nell'Unione europea i diritti di lesbiche, gay, bisessuali e transgender, ivi inclusi il diritto all'integrità fisica, alla vita privata e alla famiglia, il diritto alla libertà di opinione, di espressione e di associazione, il diritto alla non discriminazione, alla libera circolazione e il diritto di asilo, non siano ancora pienamente rispettati in ogni circostanza;
- richiesta alla Commissione di elaborare una tabella di marcia globale contro l'omofobia, la transfobia e le discriminazioni fondate sull'orientamento sessuale e l'identità di genere.

Ma l’Italia, che da anni lotta per una semplice legge che ritenga l’omofobia reato, non è in Europa?

Giorgio / MensGo

Fonte: certidiritti.it del 29 settembre.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg